Utente 160XXX
Nell'ottobre del 2007 mi è stata riconosciuta per la prima volta un'invalidità
lavorativa del 75%(legge 118/71) in seguito alla richiesta d'invalidità fatta
nel mese di luglio 2007 dal mio psichiatra.

La prima visita di revisione mi è stata fatta nell'aprile del 2010.
In tale data fui convocato dai medici dell'ASL per la visita di
controllo di appartenenza alla categorie protette,ed essendo che essi mi
riconobbero nuovamente un'invalidità lavorativa del 75%,fecero valere tale visita
anche come revisione dell'invalidità civile,prorogando di ulteriori tre
anni l'erogazione dell'assegno ad essa connesso.

La seconda visita di revisione mi è stata fatta lo scorso 11 gennaio,ed uno dei dottori mi ha detto che sicuramente tale assegno non mi verrà revocato.
Indipendentemente dal periodo di tempo per cui mi verrà confermata la prestazione assistenziale,la data di scadenza dell'assegno è da ritenersi nel mese di giugno/luglio(in riferimento alla prima richiesta di invalidità fatta dal mio psichiatra)nel mese marzo/aprile(in riferimento alla prima visita di revisione) oppure dicembre/gennaio(in riferimento alla seconda visita di revisione)?

Vi ringrazio per l'attenzione prestatami.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

il quesito che lei pone non è di carattere medico-legale, specialità per la quale i consulti vengono forniti in questa area, bensì di carattere amministrativo-burocratico, in quanto riguarda l'erogazione di benefici economici e non i requisiti sanitari per la loro concessione.

Le suggerisco di rivolgersi, per tali aspetti, ad un Ente di Patronato.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 160XXX

La ringrazio per la preziosa risposta Dr. Mascotti.
Cordiali saluti