Utente 320XXX
Salve. Da oltre dieci anni soffro di depressione e DAP. E cure conseguenti. Dal 2013 sono in cura continuativa presso il centro di salute mentale della asl di zona. - Tra alti e bassi, ci sono periodi in cui ho difficoltà persino ad alzarmi da letto, e andare in ufficio. Secondo lo psichiatra del CSM soffro di depressione maggiore cronica --- sono stato consigliato di fare domanda inps di invalidità . Ma non ho la minima idea di come presentarmi alla visita di accertamento. Cosa posso produrre alla commisione per una patologia del genere?.... un lungo "racconto" degli ultimi dieci anni?... ho solo alcune copie delle prescrizioni dei farmaci che ho preso e della terapia che seguo da qualche anno con lo psichiatra asl (noritren, mirtazapina, citalopram, abilify...) ... e poi ? cosa posso produrre come documentazione utile? forse una relazione di qualche specialista? - grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

chieda al suo psichiatra una relazione dettagliata, vada dal suo medico curante e chieda di compilare (on line) la certificazione d'invalidità civile e poi vada ad un patronato che le inoltrerà la domanda finale. Se le interessa anche un lavoro protetto, faccia presentare anche la domanda di disabilità ai sensi della Legge 68.
Tenga conto che in caso abbia la patente ed assume farmaci che possono interferire con la guida, deve dichiarare al medico tale patologia e pertanto dovrà rinnovare la patente in una apposita commissione.

In ogni caso, prima di fare la domanda, pensi bene a cosa le servirebbe una invalidità civile e ne parli con il Patronato in quanto i benefici sono correlati al punteggio, ma se si ha un lavoro e un reddito, non avrà diritto a benefici economici.

Cordiali saluti.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 320XXX

Grazie per la celere risposta.
Ho un lavoro. Il motivo per cui mi hanno detto potrebbe essermi utile una invalidità e' certificare la mia condizione ai fini di opporsi ad eventuali futuri trasferimenti in azienda (lavoro in banca). IN effetti se dovessi essere trasferito in un'altra regione sarei "morto".... non potrei affrontare una tale situazione.

I farmaci li prendo quasi tutti la sera, su consiglio dello psichiatra, proprio per evitare possibili interferenze di alcuni di essi con la guida.
La patente l'ho rinnovata due anni fa, quando prendevo solo una pastiglia di noritren la sera, prima di "ricadere" in depressione piu' forte.
Pensa che siccome faccio domanda per invalidità possano chiedermi una revisione?...

Lo psichiatra che dovrebbe relazionarmi sarebbe quello del centro salute mentale? .. perche' non so se fanno relazioni... - oppure un altro privato?

grazie