Utente 132XXX
Buonasera, sono una donna di 50 anni. Dal 1996 sono affetta da Tiroidite di Hashimoto e ipotiroidismo cronico con ridotta funzionalita', la ghiandola e' ridottissima come da eco. Assumo regolarmente Eutirox da anni, ma mi ha causato altre patologie, quali anemia, ferro e ferritina bassa, colesterolo alto,tachicardia, stanchezza, fibromi uterini etc....un tunnel dal quale non riesco ad uscirne.
Soffro di ipertensione arteriosa e valvola mitralica con lieve insufficienza. Lo scorso anno mi hanno diagnosticato anche ernia iatale, esofagiste di Los Angeles,e per tutto questo assumo farmaci a vita.nel 1993, sono stata operata di dermofibrosarcoma protuberans e tutti gli anni sono sottoposta a controlli. ho due ernie cervicali e artrosi alla schiena. Vorrei far domanda di invalidita' per passare nelle categorie protette, perche' mi stanco facilmente e sono costretta a fare sempre controlli. Sono impiegata ma il lavoro e' stressante e spesso faccio fatica a chiedere i permessi per le visite mediche anche se le patologie sono tutte indicate sul tesserino rosa. Pensate che avrei diritto ad averla e come fare? So solo che il medico di base deve preparare la richiesta .. ma poi?grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

l'iscrizione alle cosiddette "categorie protette" riguarda chi non si trova in attualità di lavoro, e previo riconoscimento della condizione di "invalido civile" con percentuale superiore al 45% viene inserito in apposite liste di collocamento.
Se Lei ha necessità di chiedere permessi per effettuare controlli clinici, e si trova in attualità di lavoro, per tale esigenza deve far riferimento al contratto di lavoro vigente per la Sua attività lavorativa.
Inoltre, ai sensi della Legge 104/92 art.3, comma 3, ("Qualora la minorazione, singola o plurima, abbia ridotto l'autonomia personale, correlata all'età, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione, la situazione assume connotazione di gravità") chi ha tale riconoscimento può fruire di un permesso pari a due ore giornaliere, oppure tre giorni di permesso mensile. Il disabile deve essere in possesso del certificato di handicap con connotazione di gravità (articolo 3, comma 3 della Legge 104/1992), rilasciato dall' apposita Commissione, ed per tal fine non sono ammessi altri certificati di invalidità.

Ai links seguenti può trovare ulteriori informazioni ed indicazioni sull'argomento:
http://www.handylex.org/schede/accertah.shtml
http://www.handylex.org/schede/permessilavoratori.shtml

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 132XXX

Grazie. e' stato molto chiaro. . Il mio medico mi ha gia' compilato il modulo per l'invalidita'. mi sono recata al Caf e hanno inoltrato la domanda all'Inps per la 104, perche' come giustamente dice lei sono occupata. Pare che la percentuale di invalidita' e' intorno al 75% e non so se anche con tutte le patologie che ho , potro' rientrarci.