Utente 212XXX
Buonasera,
non so se questo è il posto giusto per chiedere questi genere di info.
Mia mamma invalida al 100% con accompagnamento percepisce pensione di invalidità più assegno di accompagnammento. Oggi essendo in fase terminale abbiamo attivato l'ospedalizzazione domiciliare , volevo sapere se questo è incompatibile con l'assegno di invalidità / accompagnamento ed è quindi necessario dare comunicazione all'INPS Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

le norme in merito prevedono che l'indennità di accompagnamento possa essere percepita, a condizione che l'interessato non sia ricoverato in istituto con pagamento della retta a carico dello Stato (o di Ente pubblico).
Poichè l'ospedalizzazione domiciliare è un servizio territoriale domiciliare, e non un ricovero in senso stretto, a mio parere non esiste incompatibilità fra le due fattispecie.
Gli invalidi civili titolari di indennità di accompagnamento devono presentare annualmente entro il 31 marzo la dichiarazione di responsabilità relativa alla sussistenza o meno di uno stato di ricovero a titolo gratuito in istituto, con il modello ICRIC: può chiedere eventualmente conferma al numero verde INPS 803164, gratuito da numero fisso.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]