Utente 303XXX
buongiorno..
Avrei bisogno di un informazione...
a mia nonna è arrivato l'esito dell'invalidità e hanno scritto :
Invalido ultrasessantacinquenne con neccessità di assistenza continua non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita (L.508/88).
Questo significa che le hanno riconosciuto l'accompagnamento?
Grazie...

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

il beneficio economico correlato a quanto riportato nel verbale di invalidità è quello della cosiddetta "indennità di accompagnamento".

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 303XXX

Grazie mille Dottore per la sua risposta.
Ma come mai non ha una percentuale di invalidità?
Deve per caso cambiare il cartellino dell'esenzione?
dunque ha una invalidità totale?
la ringrazio ancora...

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

alla persona ultrasessantacinquenne, in ambito invalidità civile, non viene riconosciuta una riduzione permanente della capacità lavorativa in misura percentuale, bensì esistono tre tipi di fattispecie:
a) ultra65enne con difficoltà persistenti a svolgere le funzioni proprie della sua età (art. 9 D.Lgs. 509/1988) lievi - medie - gravi (con percentuale indicativa ai soli fini dell'esenzione dal ticket sanitario ed agevolazioni socio-sanitarie)
b) ultra65enne con impossibilità a deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore (L. 18/1980 e L. 508/1988, beneficio economico dell'indennità di accompagnamento)
c) ultra65enne con necessità di assistenza continua non essendo in grado di svolgere gli atti quotidiani della vita (L. 18/1980 e L. 508/1988, beneficio economico dell'indennità di accompagnamento)
Nei casi b) e c) è da ammettersi che sussistano difficoltà persistenti a svolgere le funzioni proprie della sua età gravi, nella misura del 100%, ovvero invalidità totale e permanente.
Per quanto attiene alle esenzioni dal ticket, poiché esistono differenze fra regione e regione, dovrà rivolgersi ai competenti uffici Scelta-Revoca dell'ASL Milano:
http://www.asl.milano.it/ITA/Default.aspx?SEZ=2&PAG=17&NOT=4594

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]