Utente 366XXX
salve, avrei bisogno di un consigllio. A marzo mi è stato riconosciuta l'invalidità civile a causa di un tumore al retto operato (da oltre un anno) e una depressione scatenatasi dopo l'intervento.
Ora sono in cura sia per il tumore (si sono presentati dei secondarismi a livello polmonare) sia per la depressione. In riferimento a quest'ultima il mio quadro clinico è nettamente migliorato. Ora Prendo Cymbalta da 30 mg. 1 compressa al giorno. Sono abbastanza in forma e a fine agosto dovrei riprendere anche il lavoro. Sono molto ottimista sulle mie possibilità di guarigione (anche da tumore) non ho più sensazioni di tristezza e di attacchi di pianto che avevo fino a qualche tempo fa. Mi è arrivata l'altro giorno una richiesta di una visita medica per la revisione della patente. Possono sospendermi la patente nel mio caso? solo pechè assumo questo tipo di farmaco che mi aiuta a stare molto meglio e non mi da nessun tipo di effetto collaterale? Per me sarebbe davvero un problema dato che senza patente sarei impossibilitata a riprendere il lavoro e condurre la mia vita normale. Aggiungo che finora ho guidato normalmente, non ho avuto nessun tipo di incidente o rievuto multe.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

purtroppo il riconoscimento della condizione di "invalido civile" può comportare da parte della Autorità competenti la richiesta di revisione d'ufficio della patente di guida.
In tale caso, la Commissione Medica Locale presso l'ASL di residenza accerta, considerate le infermità per cui l'invalidità civile è stata riconosciuta e le condizioni cliniche dell'interessato, se esista pregiudizio per la sicurezza nella guida dei veicoli per i quali la patente abilita alla guida, e solo in tale evenienza è ipotizzabile la sospensione della patente stessa.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 366XXX

La ringrazio molto per la risposta dott. Mascotti.
Ultima cosa, è consigliabile portare i certificati medici del mio psichiatra il giorno della visita in commisione per la revisione della patente, in modo da poter dimostrare i miei progressi ad oggi legati alla depressione? che valore avrebbero in questo caso tali certificati?
La mia paura è che la commissione possa sospendermi la patente per il solo fatto che prenda ancora l'antidepressivo che tra l'altro sto riducendo proprio per via dei miglioramenti avuti fin'ora. difatti il mio psichiatra mi ha detto che non posso sospendere bruscamente la terapia per cui mi ha ridotto la dose a 30 mg al giorno, ma spero presto di terminarla.
La ringrazio molto
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

senz'altro può essere utile esibire documentazione riguardante le infermità, al fine di dimostrare l'evoluzione clinica e lo stato attuale.

Peraltro è assai probabile che la Commissione, come previsto dal Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada, si avvalga, se del caso, della consulenza specialistica presso strutture pubbliche.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]