Utente 358XXX
Buonasera Dottore ,
in seguito ad un Grave infortunio sul lavoro ed alla fine della pratica INAIL sono stato chiamato a visita medica per la valutazione dei postumi , dalla relazione del dottore si evincono varie voci e valutazioni , tipo rottura tendine lungo muscolo bicipite 3% , cicatrici 4% , lesione al nervo radiale 3% ecc.... la somma di tutte le voci farebbe 18% ma invece mi è stato riconosciuto in calce al documento il 16% complessivo , è corretto ?
Quale sistema si usa in genere per sommare le varie valutazioni ?

Ringraziando Porgo Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

in INAIL il danno da lesioni multiple, monocrone o policrone, è valutato facendo ricorso a formule abbastanza complesse.
In generale, si può affermare che il danno globale non corrisponde alla somma aritmetica delle singole menomazioni, ma viene introdotto un fattore di correzione che tiene conto della concorrenza o della coesistenza delle menomazioni stesse.

Se vuole approfondire l'agomento, può leggere l'articolo al segunte link:
http://www.giomi.it/Portals/0/giomi/images/stories/Pubblicazioni/pdf/Acta%20n.10-1964%20articolo%2019.pdf

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 358XXX

Grazie Dottore ,
capisco dalla risposta che è normale questa differenza tra somma singoli punti e valutazione complessiva , non so se giusta o meno come valutazione visto comunque i fastidi che già da ora il braccio mi da in specialmodo il muscolo bicipite senza più il tendine lungo, immagino che in futuro , in vecchiaia per intenderci , potrò avere vari problemi , vedremo .

RingraziandoVi ancora Vi Porgo Distinti Saluti .