Utente 156XXX
Salve a tutti i medici, chiedo un parere a voi esperti riguardo l'assegnazione della legge 104 comma 3 art 3.
Mio padre di anni 63 affetto da diverse patologie , ha ricevuto da poco meno di 1 anno un invalidità pari al 67% con legge 104 (lieve) comma 1. Ad oggi con l'aggravarsi delle patologie che vi elencherò e l'insorgere di nuova patologia psichica, vorrei far richiesta di aggravamento per la sola legge 104, secondo voi ha possibilità di ricevere la legge 104 comma 3 art 3 con gravità ? Le patologie sono le seguenti :

Psichiatrica certificata dopo l'ottenimento della 104 lieve : certificato medico legale attestante che il paziente è affetto da disturbi da discontrollo degli impulsi e modificazione della personalità tipo misto secondaria a condizione medica generale ( cefalea a grappolo ) le modificazioni comportamentali inducono forti difficoltà nel comportamento ipofunzionale sociale e lavorativo.

Neurologico : cefalea a grappolo cronica da 25 anni con crisi mensili

Pneumologico : sindrome delle apnee notturne di tipo ostruttivo di grado moderato ( ultimamente aggravato portando c-pap da 8 a 9 bar)

Audiologico : ipocusia bilaterale con eccesso ponderale

Urologo : ipertrofia prostatica; emorroidi.

Paziente obeso di primo grado.

Grazie a tutti per le eventuali risposte e consigli

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

la connotazione di gravità dell'handicap (art.3, comma 3 L 104/92) non dipende soltanto dalle infermità della persona, ma pittosto dal contesto socio-sanitario in cui la condizione di deficit viene vissuta, e che è alla base dell' intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione che avendo ridotto l'autonomia personale, in correlazione all'età, dà luogo al riconoscimento.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]