Utente 219XXX
Salve gentili specialisti medici legali
tre giorni fa mentre camminavo sono incappato in una malefica buca al centro della strada, abbastanza profonda e stretta; ho messo il piede giù e sono atterrato piatto per terra; per evitare di sbattere il volto ho messo giù le mani ma non ho potuto evitare di battere di piatto il tronco.
Mi sono poi recato al Pronto Soccorso dell'ospedale, e così hanno scritto. “Caduta accidentale con contusione arti e tronco a livello dell’emicostato dx. Lamenta dolore all’escursione respiratoria e alla digitopressione. EO: buon compenso cardiorespiratrorio, dolenzia alla digitopressione sulla emiclaveare dx.
Nel referto radiologia anche RX TORACE STANDARD: “Non evidenti alterazioni pleuro-parenchimali di focolai in atto. Ombra cardiaca nei limiti.
RX SCHELETRO COSTALE MONOLATERALE DX: “Attualmente, non evidenti immagini riferibili a rime di frattura alla parte ossea dei segmenti costali in esame.”
DIAGNOSI: Trauma contusivo della parete toracica. PROGNOSI :10 GIORNI S.C. TERAPIA: BRUFEN i ncaso di dolore
Ora avverto dolenzie e fitte al torace nei movimenti, se respiro profondamente, se dò un colpo di tosse, e poi la notte a letto, e un senso di " stiramento" sul lato del piede destro.
Mi stavo chiedendo, poichè qualcuno me ne ha parlato, che dovrei fare fotografie alla buca e poi fare causa al Comune perchè deve tenere le strade in ordine coi nostri soldi. So di storie simili, anche per casi più gravi, pure sul giornale ne scrissero.
Innazi tutto vorrei chiedere se (eventualmente procedessi) che tempi ci sono per avviare la pratica dal giorno dell'incidente.
In secondo luogo ho notato che sul referto del pronto Soccorso - non me lo hanno chiesto - non è riportata la via dove è successo il mio incidente. ma se non me lo hanno chiesto.....voglio dire, questa è una limitazione al procedimento legale? l'infermiera dell'accettazione mi ha chiesto come è successo, come sono arrivato al P.S. ma non il luogo cioè la via dell'incidente, che strano. E non è neppure riportato il Comune ove è successo il fatto, incredibile! Ovvio che sono andato all'ospedale del Comune ove vivo ed ove è successo, è il più vicino! Per precisione desidero riportare i quesiti inerenti indicati sul referto: INGRESSO AL PRONTO SOCCORSO. Sono indicate: data, orario, codice triage (verde), cusale (lesione accidentale), Medico accettazione, Modalità di accesso (decisione propria), Mezzo (autonomo - mezzi propri). E finisce li, poi c'è il riquadro inferiore: Note anamnetiche/ dichiarazioni/rilievi
Infine, coi dati sanitari refertati dal Pronto Soccorso qui riportati e prognosi, secondo Voi ci sono gli estremi per intentare una causa al Comune? e anche in caso affermativo ed in caso di mia vittoria la cifra potrebbe essere congrua? voglio dire in parole schiette, sarei risarcito per un onere tale che varrebbe la pena procedere? lo chiedo - e ringrazierei magari se mi date indicazioni (se possibile) anche di massima circa le entità monetarie per un caso come il mio, perchè io proprio non ne ho idea.
Vi ringrazio

[#1] dopo  
Prof. Pietro Rinella

24% attività
16% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Sarebbe una causa di scarso valore economico e a forte rischio di perdita.
Non basta la buca ma occorre dimostrare un'effettiva insidia e potrebbe non essere facile
Prof. Pietro Rinella

[#2] dopo  
Utente 219XXX

Grazie professor Rinella

le Sue righe anche perchè il danno fisico non è importante, vero?
la buca in strada guardando a terra è visibile, forse potrebbero obiettarmi che doveveo camminare sul marciapiede e non in mezzo alla sttrada....se fosse stato qualche ora più tardi verso notte forse lì quella stradina non è illuminata molto penso, ma son oandato subito appronto soccorso se arrivavo a notte fonda era diverso.... forse..

[#3] dopo  
Prof. Pietro Rinella

24% attività
16% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Esattamente
Prof. Pietro Rinella

[#4] dopo  
Utente 219XXX

Grazie prof Rinella