Utente 423XXX
Salve, per problemi di natura psichica di lunghissima data non riesco a lavorare ((non lavoro da oltre 10 anni) e vorrei capire come si ottiene l'inabilità lavorativa , sono stato dichiarato invalido al solo 40% (secondo la commissione medica evidentemente sto bene, chissà poi come abbiano potuto capirlo senza visitarmi ma solo basandosi su alcuni certificati), e sono portatore di handicap articolo 3, comma 1, Legge 104/1992.
Cercando in rete trovo solo informazioni sulla pensione di inabilità, è una cosa automatica che essendo dichiarati inabili spetta la pensione?
Intanto non si capisce qual è la procedura per ottenere questa inabilità, a chi fare domanda etc

Chiedo gentilmente come procedere al fine di essere dichiarati inabili al lavoro (in modo permanente, se possibile).

un'ultima cosa: quando feci la domanda per l'invalidità barrai anche la casella per la legge 68/99 e ho un appuntamento per la fine di ottobre; non avendo raggiunto la percentuale minima del 46%, non devo presentarmi alla visita?

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Prof. Pietro Rinella

24% attività
8% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Il suo è un caso che va studiato con attenzione da un buon medico-legale.
Argomentare in questa sede potrebbe causare fuorvianti deduzioni
Prof. Pietro Rinella

[#2] dopo  
Utente 423XXX

grazie per la Sua risposta, mi sono rivolto a un'associazione invalidi e sono in attesa dell'appuntamento.

Nel frattempo potrebbe chiarirmi la questione relativa all'inabilità? è o non è correlata alla percentuale di invalidità del 100%? in rete si trovano risultati discordanti in merito

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Prof. Pietro Rinella

24% attività
8% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
100% DOVREBBE ESSERE SINONIMO DI INABILITA' MA VI E' QUALCHE SFUMATA DIFFERENZA IN ABITO DI INVALIDITA' CIVILE E IN AMBITO DI INVALIDITA' INPS (LEGGE 222)
Prof. Pietro Rinella

[#4] dopo  
Utente 423XXX

grazie ancora, saluti