Utente 466XXX
Buongiorno.
Dopo la domanda fatta nel 2011, invalidità riconosciuta 80%, dopo 2 revisioni prima 60%, attualmente invalido al 50 %, e mi stavo chiedendo visto nuove patologie se fare domanda di aggravamento.

Nel 2011 diagnosi di linfoma di Hodgkin e Non Hodgkin, trattato con chemioterapia R+ ABVD e attualmente in remissione completa.
Dalla fine della terapia, ho avuto dolori e stanchezza muscolare, che controllo con Cymbalta 60 mg 1 cp al giorno.
Questi dolori negli ultimi tempi sono aumentati, e si è aggiunto bruciore alla pianta dei piedi (che aumenta la sera) e formicolio con senso di essere punto con dei spilli.Ho fatto una Elettromiografia, con esiti negativi, ma il neurologo mi ha detto che l'esame riscontra solo problemi ai nervi grandi, e che a volte ci possono essere problemi che non vengono evidenziati.
Da un anno, diagnosi di diabete Mellito 2, verosimilmente Iatrogeno, attualmente 1 cp di Slowmet da 500 mg alla sera, e contemporaneamente diagnosi di Ipertensione, attualmente 1 cp di Parvati 5+5
da Aprile 2017 diagnosi distruzione cervicouretrale da ipertrofia prostatica attualmente 1 cp di Omnic dopo cena
Da settembre 2017 riscontro di Policitemia attualmente 1 cp Cardioaspirina dopo pranzo.
Il mio medico del lavoro, mi ha consigliato di fare domanda di aggravamento, e legge 104, chiedo se conviene fare domanda di aggravamento, e cosa mi devo aspettare, lavoro in turni e sono un operatore sanitario, l'Inps mi ha riconosciuto definitivamente assegno ordinario di invalidità lo scorso mese. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

potrebbe fare la domanda di aggravamento d'invalidità ma al massimo potrebbe raggiungere il 60% (la ditta poi potrebbe metterla in quota invalidi). Non ha comunque diritto alla Legge 104 (art. 3 comma 3). Per eventuali limitazioni sul lavoro deve essere il medico competente aziendale.

Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Grazie Dottore per la risposta.