Utente 471XXX
Buon pomeriggio,
quasi sei mesi fa, in seguito ad una caduta, ho riportato una ferita profonda al labbro superiore. al pronto soccorso hanno suturato la ferita con 4 punti e 10 giorni di prognosi. Essendo coperta da assicurazione extraprofessionale, subito dopo l'incidente, ho aperto la pratica di sinistro. Adesso dovrò farmi rilasciare dal mio medico curante un certificato che attesti l'avvenuta stabilizzazione della cicatrice.
La cicatrice è al volto, sul labbro superiore e si estende per circa 4 cm in maniera frastagliata e dal colore rossastro.
Presumo che si possa parlare di danno biologico permanente come da tabella delle menomazioni INAIL cui fa riferimento la mia compagnia assicuratrice.
Per non trovarmi impreparata, cosa dovrei richiedere al mio medico di scrivere nel certificato?
grazie
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

il medico sa bene cosa scrivere, la richiesta è di chiusura dell'infortunio con postumi da valutare in sede medico-legale.

Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Prof. Pietro Rinella

24% attività
8% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
SE TRATTASI DI POLIZZA INFORTUNI PERSONALE, SALVO SPECIFICAZIONI PARTICOLARI, IL DANNO ESTETICO NON E' INDENNIZZABILE
Prof. Pietro Rinella

[#3] dopo  
Utente 471XXX

Buongiorno dott. Rinella,
si tratta di una polizza infortuni extraprofessionale della nostra azienda il cui regolamento recita chiaramente:
(...)E’ considerato infortunio l’evento dovuto a causa fortuita violenta ed esterna, che produca lesioni fisiche
oggettivamente constatabili le quali abbiano per conseguenza la morte o un danno biologico permanente.
L’Assicurazione vale per gli infortuni che l’Assicurato subisca nello svolgimento delle attività dallo stesso
praticate senza carattere di professionalità.
Art. 12 - DANNO BIOLOGICO
a) L’indennizzo per danno biologico permanente è calcolato sulla somma assicurata a tale titolo con mero
riferimento alla tabella INAIL “delle menomazioni” (Decreto del Ministero del Lavoro del 12.7.2000),
indipendentemente dai criteri INAIL di applicazione della stessa e indipendentemente dalla professione
dell’Assicurato.
Perchè lei parla di danno estetico?
grazie
cordiali saluti

[#4] dopo  
Prof. Pietro Rinella

24% attività
8% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
lei parla di "La cicatrice è al volto, sul labbro superiore e si estende per circa 4 cm in maniera frastagliata e dal colore rossastro" senza indicare alcuna menomazione funzionale. In tali casi, salvo diversa specificazione, la polizza infortuni non copre i danni estetici.

In ogni caso l'eventuale valutazione INAIL di "Cicatrici cutanee, interessanti il volto ed il collo, a seconda della natura, della estensione e del complessivo pregiudizio fisionomico o fisiognomico, fino alla deturpazione" trova valutazione fino ad un massimo del 30%

Per quanto riguarda ciò che dovrà scrivere il suo medico, si ripete quanto già dettole dal dott. Mazurizio Golia: chiusura dell'infortunio con postumi da valutare in sede medico-legale
Prof. Pietro Rinella