Utente 517XXX
Buongiorno,

ho 42 anni, e sono un soggetto epilettico dall'età di 18 anni.
Sono in cura con Depakin (1000mg/die) e non ho più crisi epilettiche da 25 anni a questa parte.
Sono già in possesso di patente B (validità 5 anni) e ho intenzione di conseguire la patente A2 per la guida di motocicli.
Ieri ho sostenuto la visita innanzi la commissione medica locale di Milano, la quale ha rilasciato parere favorevole, giudicandomi idoneo per la patente di guida A2 per 5 anni.
Sul certificato medico rilasciatomi ho però notato che la commissione ha aggiunto la Prescrizione " Niente alcool".
Ho chiesto spiegazioni e mi è stato detto che, quando sono alla guida, il livello alcolemico deve essere pari a zero, in applicazione di non meglio specificate direttive comunitarie.
L'ingegnere presente nella commissione mi ha detto che chi assume farmaci per patologie neurologiche, come il Depakin, deve avere tale divieto assoluto di bere alcolici prima di mettersi alla guida (come per i neopatentati) in quanto l'alcool è incompatibile con l'assunzione del medicinale. Questa è stata la prima volta che mi è stata imposta tale prescrizione: nel 2017 ho rinnovato la patente B e la commissione di allora non inserì alcun divieto specifico. Ho chiesto il motivo del perchè tale prescrizione "zero alcool", anzichè lo 0,50 come previsto dal codice stradale per tutti, non fosse stata apposta su tutti i precedenti certificati medici rilasciatimi e mi è stato risposto che si sarà trattato di commissioni mediche poco accorte e poco zelanti. La domanda è: esiste sul serio l'obbligo per la commissione medica di inserire tale prescrizione nei certificati medici di pazienti che assumono farmaci come il depakin e che prevedono il divieto assoluto di assumere alcool prima di mettersi alla guida? Tutto ciò nonostante io non abbia crisi o manifestazioni da quasi 20 anni ed abbia un tracciato EECG ottimale?

Tale prescrizione, inserita sul certificato medico per il rilascio della patente A2, condizionerà anche la patente B?

Posso fare ricorso contro tale certificato medico? In caso affermativo, come dovrei procedere?

Spero nell'aiuto di qualcuno....

Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

la commissione patenti di Milano ha operato correttamente pertanto non è il caso di presentare ricorso.
Le commissioni precedenti si saranno dimenticate di fleggare la casellina "zero alcool".
Anche per la patente B le segneranno "zero alcool".

Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 517XXX

La ringrazio, dottore. Mi rassegnerò all'idea, aggiungendo un'ulteriore limitazione alla mia persona. Saluti