Utente 882XXX
Buongiorno. Soffro da circa quindici anni di vari problemi alla colonna vertebrale. L'ultimo referto di visita specialistica fisiatrica (datata 10.9.2008) recita:

"Cervicobrachiagia destra, con riferite parestesie arto, e lombalgia cronica, con episodica sciatalgia destra L4-L5 per discopatie evolute, in cervicolomboartrosi. Lasègue negativo."

Lo scorso 16 febbraio insieme a mio marito (lui alla guida io accanto) abbiamo subito un tamponamento molto violento da fermi. Al momento nessun problema fisico.

Stanotte forti dolori al collo, a tratti lancinanti con sensazione di essere tirata da qualcuno all'indietro e importante rigidità del tronco. In mattinata dolori attenuati, ma resta la rigidità con quasi totale impossibilità a girare la testa. Inoltre, forte e continuo dolore al braccio destro e sordo dolore al centro del capo.

In attesa di effettuare una visita di controllo, gradirei sapere se quanto descritto possa essere stato causato dall'incidente sopra descritto e, se così, se ci siano ancora i termini per denunciare la cosa alla società di assicurazione che sta seguendo la pratica per il rimborso spese auto.

Grazie.

[#1] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
mi pare dura da reggere come motivazione, ma non impossibile. Dipenderà dalla visita fisiatrica, ortopedica o reumatologica.

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Le suggerisco intanto di continuare le cure e successivamente, se persistono disturbi che possono essere riconducibili all'incidente stradale, si rivolga ad un medico legale per una perizia di parte ed una valutazione del danno biologico che dovrà essere rimborsato dall'assicurazione.

Dr. M. Golia - medico legale e del lavoro - Brescia
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona