Utente 950XXX
Vorrei, gentilmente chiedere l' interpretazione di 2 referti PET e SPECT cerebrale:
REFERTO PET: La tomografia per emissione di positroni, eseguita con tracciante metabolico e con metodo quantitativo, visualizza modeste disomogeneità nella distribuzione del tracciante in ambito corticale e sottocorticale senza che, peraltro, siano evidenti significative asimmetrie. Nella norma i valori di metabolismo glucidico.
REFERO SPECT: La tomografia computerizzata per emissione, eseguita con tracciante di flusso, visualizza una modesta accentuazione delle fisiologiche ipoattività a sede centro-mediali, riferibili alla sostanza bianca e ai ventricoli, associata a qualche lieve disomogeneità nella distribuzione della radioattività negli emisferi cerebrali, senza che siano comunque riconoscibili areee focali di assente captazione. Simmetrica la distribuzione della radioattività negle emisferi cerebellari e nei nuclei della base, pur risultando appena meno captante del controlaterale il talamo di sinistra, con gradiente comunque non significativo.
In cortese attesa di riscontro, ringrazio vivamente e porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Edoardo Liberatore

32% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
reperti di sostanziale normalità
Dr. Edoardo Liberatore
Specialista in Chirurgia Generale
Proctologo

[#2]  
Dr. Antonino Restuccia

24% attività
0% attualità
12% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Gentile sig. i referti in questione non mostrano reperti clinicamente significativi.

Dott. Antonino Restuccia

Per consulti prendere appuntamento via mail o cell.: Joppolo (VV) o CZ

[#3] dopo  
Utente 950XXX

Caro dr. Restuccia, le lievi disomogeneità di captazione in ambito corticale e sottocorticale potrebbero essere compatibili con una lieve riduzione circolatoria cerebrale diffusa, e di conseguenza con disturbi di cefalea tensiva con lieve emicrania?
Grazie per la risposta e cordiali saluti.

[#4] dopo  
Utente 950XXX

Scusate se INSISTO, non avendo ricevuto RISPOSTE: per me "E' IMPORTANTE". E' possibile sapere se tali responsi possono essere compatibili con LIEVE RIDUZIONE DEL CIRCOLO CEREBRALE, con conseguenti disturbi di CEFALEA TENSIVA e/o EMICRANIA?
Grazie per l' attesa e gradita risposta. COrdiali saliti.

[#5] dopo  
Utente 950XXX

Anche se a distanza di anni, tenendo conto dell' evoluzione della
scienza, specialmente in medicina nucleare, mi permetto di riprendere l' argomento in questione.
Chiedo agli specialisti di medicina nucleare e in generale ad altri specialisti con professionalità specifica se i referti PET e SPECT,
sopra citati possono essere compatibili con problematiche cerebrali di natura vascolare e/o liquorale, con conseguenti sintomi di cefalea tensiva e/o emicrania secondaria o primaria.
Ringrazio sentitamente per le gradite risposte e saluto cordialmente.

[#6] dopo  
Utente 950XXX

La mia richiesta, viene da una persistenza di cefalea cronica,
che mi assilla da decenni.
E' per questo che ripongo l' interpretazione degli esamo SPECT e PET, alla luce, soprattutto dell' evoluzione nella ricerca scientifica e delle terapie mediche, nonchè degli esami diagnostici.
Mi scuso e ringrazio vivamente.

[#7] dopo  
Utente 950XXX

All' attenzione di esperti di medicina nucleare, neurologi, specialisti.

Alla luce delle conoscenze attuali e delle ricerche più avanzate, i referti della SPECT e della PET, possono essere compatibili con un
quadro di cefalea cronica iniziata con un trauma cranico e proseguita con uno stato di cefalea tensiva cronica ed emicrania trasformata più stato ansioso-depressivo con assunzione di farmaci antidepressivi, ansiolitici, fans e contro i farmaci che combattono gli attacchi e la profilassi della cefalea cronica quotidiana.

Grazie per la risposta gradita e cordiali saluti.