Utente 502XXX
Buonasera, sono stata operata 2 mesi fa alla tiroide per un carcinoma papillare classico di1,5cm senza metastasi e 7 linfonodi pre tracheali analizzati tutti benigni. Il chirurgo endocrinologo che mi ha operato mi ha mandato nel reparto di medicina nucleare più vicino per farmi seguire da uno specialista.Ora ho due pareri opposti , il dottore che mi ha operato sostiene che in base alla grandezza dovrei fare la radioiodioterapia. , l' altro dottore sostiene che secondo i parametri potrei solo tenermi sotto controllo ogni 4/6 mesi e fare la terapia solo se sarà necessaria ( se da ecografia o analisi si avrà sospetto di cellule tiroidee). Qual è la teoria più giusta?

[#1]  
Dr. Dario Genovesi

20% attività
4% attualità
0% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2018
Buongiorno,
concordo con il collega che le consiglia di eseguire il follow-up clinico ed ecografico senza procedere alla terapia radiometabolica.
Un nodulo di 1,5 cm, senza invasione vascolare, senza linfonodi coinvolti e con istologia non aggressiva rientra fra i carcinomi a basso rischio.
Un caro saluto.
Dott Dario Genovesi

[#2] dopo  
Utente 502XXX

Grazie mille dottore gentilissimo...sarò sempre sotto controllo e speriamo che la terapia non sia necessaria nemmeno in futuro