L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 900XXX
Gentilissimi medici,
mi rivolgo a voi perchè credo che davvero il nostro corpo umano sia predisposto a mangiare quello che la natura ci offre senza usare cose troppo manomesse.
Sono un ragazzo di 24 anni alto 178cm e peso 62 Kg, so che il mio peso ideale dovrebbe aggirarsi intorno a 68 kg. Ho effettuato test per ecludere una possibile celiachia e sono risultati ampiamente negativi. I problemi dei quali ho sempre sofferto sono:

defecazioni incomplete
infiammazioni urinare
pancia gonfia
produzione eccessiva di muco

Il mio peso prima si aggirava intorno ai 67 Kg, ma i sintomi sopraelencati erano sempre presentii; un giorno in una tv locale c'era un medico molto particolare con teorie alimentari molto strane relative al proprio gruppo sanguigno. Ebbene quella sera mi feci la domanda: come mai l'essere umano è l'unico che beve latte a differenza di tutti gli altri esseri viventi? Ho eliminato il latte dà un bel pò e ho il calcio che rientra in valori ottimali, in effetti lo introduco da altre fonti.
Mi rivolsi dunque da questo medico, al quale gli inviai una lettera elencando i suddetti problemi e mi arrivò per posta la mia alimentazione personale, però, se dovessi ascoltare i suoi consigli al 100% non dovrei mangiare nulla!!!
La causa della produzione eccessiva di muco era causato dal frumeto, pancia gonfia e defecazioni incomplete segnalano lo stato infiammatorio del colon causato da cattive abitudini alimentari come la frutta a pasto e dolci e zuccheri con farina, infine, le infiammazioni urinarie so causate dal latte e derivati ma la vera causa è il colon infiammato.
Ho stravolto la mia alimemtazione e ho eliminato il latte e derivati (saltuariamente formaggi, burro, cioccolato solo fondente e gelati solo di soia). Ho diminuito il consumo di pasta alternandola con riso e quinoa, faccio molta attenzione alla combinazione dolci e zuccheri con farina ma ho elimninato il pane, perche mi causa flautolenza e un pò di muco. Non riesco a ingrassare e non pratico attività sportiva. Quale alternativa trovare al pane?
questo medico mi ha consiglaito di aumentare l'apporto di proteine e verdure essendo del gruppo sanguigno 0 e diminuire l'assunzione di carboidrati. Ma come ingrasso? Un ultima cosa mi può consigliare una colazione adatta per i miei sintomi più calorica?
In attessa di una vostra risposta vi porgo i più cordiali saluti, vi prego di prendere in esame il mio caso, grazie!

[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
direi che la prima cosa da fare sia risolvere i problemi intestinali e per questo le consiglio di iniziare una cura omeopatica al più presto.
Sono daccordo sul fatto che il latte e i cereali di un certo tipo le causino problemi, soprattutto se fa parte del gruppo sanguigno 0. Il fatto è che sono soprattutto i carboidrati che fanno aumentare di peso e se lei li toglie rimane solo un'altra possibilità: aumentare i grassi.
Io aumenterei soprattutto i grassi dei condimenti e della frutta secca (arachidi, noci, pistacchi ecc.). Questi ultimi sono infatti grassi molto salutari e tali alimenti sono anche molto ricchi di vitamine e minerali.
Ripeto però che prima dovrebbe concentrarsi sul suo problema intestinale e cercare di risolverlo perchè se lei ha un problema di malassorbimento allora la dieta può fare ben poco.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#2] dopo  
Utente 900XXX

Gentilissimo medico vedo che lei esercita a Parma...io abito a Viadana a 25 Km da Parma...è possibile un incontro?

[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Certamente. Mi contatti via email o mi telefoni se lo desidera.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it