L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 141XXX
Gentili dottori scrivo per sapere anche un vostro parer su quanto vi dirò.

Sto in cura da circa 1 anno e mezzo, causa disturbo somatoforme ipocondriaco, presso un Medico omeopata.
il problema non l'ho risolto ancora, infatti ho pensato di cambiare strada perchè sto rimanendo pian piano sempre più deluso, per non parlare della spesa economica affrontata.
Comunque vengo al dunque:
Questo medico mi sta curando con rimedi omeopatici però alternati da fitoterapici, a dire la verità sono più fitoterapici che omeopatici...ne ho presi di tutti.
Lui mi ha sempre assicurato che sono prodotti sicuri e che non devo preoccuparmi, però io sono sempre scettico(anche perchè è da parecchio che li sto prendendo, anche se non di continuo sempre), sarà anche per il mio disturbo ipocondriaco il quale mi porta a preoccuparmi pure se mi prendo un'aspirina, perchè penso subito che mi porti problemi alla salute, sarò sicuramente io esagerato, lo so!
Comunque ora sto prendendo un mx di prodotti fitoterapici(sottoforma di compresse)

In internet ho letto che il Triptofano negli anni passati ha provocati casi anche letali di eosinofilia, anche sono stati casi isolati.

cosa ne pensate?

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
alla luce di quanto riferisce, è opportuna una visita specialistica psichiatrica per una rivalutazione della diagnosi.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente 141XXX

Gentile Dr.Scuotto se legge bene quello che ho scritto:

"il problema non l'ho risolto ancora, infatti ho pensato di cambiare strada perchè sto rimanendo pian piano sempre più deluso, per non parlare della spesa economica affrontata."

Capisce che sono stato io propio a dire che probabilmente,mente dovrò cambiare terapia e rivalutare il tutto.

LEI PERò NON HA RISPOSTO ALLA MIA DOMANDA!!!!

Non c'è vena polemica in quella che ho scritto, se appare questo le chiedo in anticipo scusa.

Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
ho provato, nei miei limiti, a leggere bene quel che ha scritto e a capire. Mi sembra che sia orientato a cambiare il suo percorso terapeutico. Sono d'accordo e sottolineo che, alla luce dell'insuccesso terapeutico, è necessaria una rivalutazione diagnostica. Lo specialista competente per questa rivalutazione è lo psichiatra.

Per quel che riguarda l'eosinofilia letale, probabilmente si riferisce alla "sindrome eosinofilia mialgia" diagnosticata una ventina d'anni fa e attribuita ad un contaminante del triptofano (un suo dimero molecolare) presente esclusivamente in un prodotto giapponese poi ritirato dal commercio.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#4] dopo  
Utente 141XXX

Grazie Dr.Scuotto!Chiedo scusa se sono apparso "sgarbato" ma le tengo a sottolineare che non era una vena polemica.

Comunque è assodato che trovo cambiare terapia, ed aihmè purtroppo devo dire che l'omeopatia ed i rimedi naturali non mi sono serviti a niente, o ancora peggio(cosa che non voglio pensare) ho sbagliato medico omeopata.

Comunque lei ritiene che i prodotti assunti da me in questo tempo non siano pericolosi? Spero che lei mi possa tranquillizzare.

Questo prodotto che contiene anche il triptofano se l'è fatto fare apposta il mio medico dalla casa farmaceutica(credo) perchè è una miscela fatta da lui.

Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
no, non sono pericolosi.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.