L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 291XXX
Buon giorno,soffro da anni di carenza di ferritina a causa di un cilo mestruale emorraggico:assumo attualmente la pillola anticonc.Klaira(l'unica che non mi dà formicolii..) le perdite sono minori,ma dopo circa 1 anno di assunzione,mi ritrovo nuovamente spossata,con unghie e capelli fragili.Ho difficoltà a tollerare gli integratori di ferro a livello intestinale(dolori e crampi addominali,gonfiore,stitichezza totale-soffro anche di problemi emorroidali-) Mi sono informata sull'assunzione della spirulina e mi pare un rimedio da provare,ma non trovo informazioni sulla compatibilità tra l'assunzione di quest'alga e quella della pillola anticoncezionale. Spero possiate aiutarmi a dissipare i dubbi e a vivere più attiva e in forma. Vi ringrazio per l'attenzione e per il srevizio svolto. Saluti.

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

esistono diversi integratori ben tollerati (ad esempio il ferro in liposomi o legato alle proteine del latte) e prodotti a base di ferro di origine vegetale.
La spirulina è un'alga che contiene vitamine, non è nota la possibile interazione con la pillola.
Se il suo ginecologo le consente questa associazione, può provare a fare così: per un paio di mesi utilizza in associazione un altro metodo (ad esempio il preservativo), ed esegue una ecografia pelvica, per confermare che le ovaie sono ferme e non ci sono ovulazioni.

Assocerei anche una moderata attività sportiva, che aiuta ad avere un livello di energie migliore, ed una alimentazione sana (in particolare i legumi possono aiutare sempre sul discorso ferro).

Se nonostante la pillola, i livelli di ferro non dovessero migliorare, un'alternativa può essere l'inserimento di una spirale medicata, che riduce notevolmente la quantità del flusso, che può diventare praticamente assente.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi