L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 294XXX
Gentile Dottore,

Assumo aglio crudo,la sera prima di coricarmi. Lo utilizzo in virtù delle sue notevoli proprietà fitoterapiche. Il problema è che mi causa alitosi,nonostante tutti i metodi usati per contrastarla.. Vorrei gentilmente sapere da lei,avendo letto che si somministra ai bambini per via rettale,per rinforzarne le difese, se l'utilizzo di questa via,è similare a quella orale in quanto ad assorbimento di principi attivi. Ho già utilizzato estratti di aglio in farmaci,però mi trovo meglio con aglio naturale,quindi se possibile vorrei continuare su questa strada.

La ringrazio per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a livello rettale non esistono gli enzimi necessari a digerire l'aglio crudo;
i benefici di cui lei giova si hanno solo per ingestione orale.
Se trova prodotti per via rettale questi contengono parte dei principi attivi e sono formulati per quella via di assorbimento; provi invece ad assumere l'aglio in forma di perle (preparazione farmaceutica) che solitamente hanno un effetto meno marcato sull'alitosi.

Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica