L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 276XXX
Buongiorno,sono la mamma di un ragazzo si 16 anni che in seguito a frattura del malleolo ha avuto tvp alle gemellari di dx scoperta perchè ne è seguita e.polmonare.Ha fatto per 9 mesi il coumadin sopseso per normalizzazione del tutto.Ora controlla il D-dimero e appena si alza vogliono ridargli il coumadin con tutti i risvolti fisici e psicologici che comporta per uno sportivo com'è lui.Lo screening trombofilico fatto è negativo ,sia quello genetico che l'omocisteina.Adesso gli sto dando il carvelin e lo zinopin con corteccia di pino(lo conosce? va bene?)-Ora chiedo un aiuto perchè ho paura in quanto mio figlio ha il terrore di dover prendere il coumadin.Esiste qualcosa che possa prevenire la formazione del trombo?chiaro il movimento ,ma sta fermo parecchio a studiare,e seduto a scuola,curo l'alimentazione inserendo ananas e frutti di bosco e acido folico e acerola.Va bene? Inoltre gli sto dando la bacopa monnieri per aiutare la memoria nello studio.Per favore mi date un parere ?Grazie infinite saluti.

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
12% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la terapia medica di suo figlio deve essere decisa dall'ematologo che lo segue.
Sarebbe sbagliato confidare esclusivamente nel rimedio naturale, che anzi può risultare dannoso in chi è già in terapia con questo tipo di farmaci, e non può avere la stessa efficacia del cumadin.
La invito pertanto ad evitare il fai da te, e di rivolgersi ad un medico esperto in fitoterapia (oltre che, ovviamente, all'ematologo di fiducia, che deve essere a conoscenza delle terapie sia convenzionali che alternative che fa suo figlio).
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi