L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 723XXX
Buonasera dottori.
Chiedo scusa se scrivo spesso su questo sito, ma trovo il vostro servizio molto utile e veloce per venire incontro a noi utenti.
Oggi sono stato dal mio medico sempre a causa di dolori collo e spalle che proprio non mi abbandonano mai.
Due giorni fa sono stato da un ortopedico e dopo avermi visitato mi ha detto che potrebbe essere una borsite alla spalla, i cui dolori si vanno a sommare a quelli già presenti per il mio vecchio colpo di frusta.
Il mio medico appunto avvalora questa ipotesi e su mia insistenza mi ha prescritto una ecografia (su mia insistenza perchè mi ha detto che sarà difficile se è una borsite che da un'ecografia si veda qualcosa di particolare).
Comunque questa altra notizia mi mette ancora più agitazione, nel senso che se già fino ad ora dormo male a causa della rigidità del collo e dei dolori fino alle spalle, ora aspettandomi altri "dolori" sento come un senso di agitazione pensando già a quando mi coricherò.
Siccome non vorrei far uso di farmaci (ho già fatto nei mesi passati brevi cure con benzodiazepine) vorrei sapere quali aiuti posso avere da farmaci naturali o eventualmente omeopatici.
Già da tempo mi sto dirigendo verso le erbe, ma ora vorrei sapere se esiste una classificazione e una tecnica di abbinamento o di non abbinamento tra le stesse, al fine di avere un valido efetto rilassante e favorente il sonno.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,

non bisogna confondere l’omeopatia con l’erboristeria o la fitoterapia. Spesso si sente dire che l’omeopatia “cura con le erbe…”. I rimedi omeopatici in realtà possono derivare da sostanze del mondo vegetale, minerale o animale. Tali sostanze, prese singolarmente, vengono sottoposte ad un processo di diluizione e dinamizzazione successivi che ne garantiscono la completa assenza di tossicità per l'organismo.

Per quanto riguarda il suo problema io ritengo che ci siano buone probabilità che lei tragga giovamento da una cura omeopatica dietro prescrizione medica. In omeopatia infatti non si cura il sintomo ma si cura la persona e quindi c'è bisogno di una visita medica approfondita che tenga in considerazione i sintomi sia fisici che mentali peculiari della persona nella sua totalità e unicità.

Ci tenga aggiornati sugli sviluppi.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#2] dopo  
Utente 723XXX

Dottore grazie per la risposta.

Il mio medico, sull'ipotesi della borsite mi ha prescritto bentelan 0,5 mg da prendere per tre settimane, dicendomi di iniziare subito se ho forti dolori, se no di aspettare l'esito dell'ecografia, che ho prenotata per la settimana prossima.
Con la medicina omeopatica è possibile curare un problema come il mio?
Esistono cioè prodotti omeopatici che hanno lo stesso effetto del cortisone senza gli effetti collaterali?
Grazie.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 723XXX

Gentile dottore le vorrei chiedere ancora un parere.
Come ogni anno, visto il clima di questo periodo, arrivano i primi acciacchi (per ora non è un'influenza, solo raffreddore)
Già l'anno scorso avevo preso anche un integratore, APROPOS C, che tra i componenti ha anche il salice.
Ora essendo in cura con antinfiammatori e come già detto dovrò iniziare una cura con cortisone, crea problemi il contenuto di salice in questo prodotto? Ho letto che cortisone non va assunto in concomitanza con l'acido acetilsalicilico.

Grazie.
Cordiali saluti.

[#4] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Esistono cure omeopatiche che la possono aiutare. Agiscono comunque in modo completamente diverso dal cortisone che andrebbe sospeso il prima possibile (dietro consulto medico).Il cortisone infatti tende a sopprimere l'infiammazione dell'organismo andando contro il processo che questo mette in atto nel tentativo di curarsi. L'omeopatia al contrario cerca di favorire il processo che mette in atto l'organismo al fine di curare il disturbo e non di sopprimerlo.
L'omeopatia può offrire un valido aiuto anche in problemi di raffreddori e influenze evitando interazioni tra farmaci o effetti collaterali.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#5] dopo  
Utente 723XXX

Buonasera dottori.
Purtroppo i miei dolori non vogliono abbandonarmi.
Sento il collo sempre più rigido (soprattutto la sera), ma il problema ormai è che non riuscendo a trovare una posizione comoda nel letto al mattino mi sveglio ma non mi sento riposato, i muscoli sono già tesi.
Sono passato dal fisioterapista, ma fino al 19 di questo mese non ha posti liberi.
La cura di cortisone, dopo 10 giorni, l'ho sospesa, peraltro ha avuto scarsi risultati e gli ultimi due giorni avevo la bocca "amara".
Ora sono passati 5 giorni dall'ultima assunzione di cortisone.
In una farmacia che tratta anche prodotti omeopatici mi hanno consigliato un prodotto a base di Vit B6, Magnesio e taurina (BIOPTIMUM).
non potendo andare dal medico chiedo un aiuto a voi.
cosa mi consigliate?
Grazie.

[#6] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
il prodotto che le hanno prescritto non è sicuramente una cura omeopatica profonda e per un problema come il suo non può certo rivolgersi ad un farmacista.
Le linee guida di questo sito (e daltronde non potrebbe essere altrimenti) ci impongono di non poter fare prescrizioni mediche ma soltanto di fornire indicazioni generali.
Le consiglio di rivolgersi al più presto ad un medico omeopata esperto.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it