L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 870XXX
Buongiorno, avevo due domande sui rimedi heel (omotossicologici), premetto che sto facendo un corso online presso la 'international academy homotoxicology' ma solo per interesse personale :

La prima è se cosi molte sostanze in basse gradazioni mischiate e prese 3 volte al giorno (come nel caso di terapie drenante con lymphomosiot, galium ,nux vomica ecc) non si accumulino e diventino intossicanti ( visto che si usano in molte occasioni dei 'veleni' nell' omeopatia).

In secondo luogo siccome volevo curare la mia rinite allergica, e prendere luffa comp compresse ( insieme alo spray)ma ho visto che è sconsiglito per chi ha problemi di ipertiroidismo, cosi anche lymphomiosot e engystol specialmente se presi insieme.
Come fare in questi casi?
Va bene sostituire galium heel a lymphomiosot e engystol e prenderlo con nux vomica homaccord e berberis homaccord per drenare un po prima dell' arrivo della stagione allergica e poi proseguire aggiungendo solo lo spray di luffa comp?

Grazie in anticipo per le risposte!

Max

[#1] dopo  
61003

Cancellato nel 2009
Gentile Utente Cercherò di rispondere per ordine alle sue domande.
1) fenomeni di "accumulo" non sembrano possibili usando medicinali omeopatici quindi ,in diluizione che va oltre il numero di Avogadro.Come lei saprà i rimedi in diluizione omeopatica non agiscano con meccanissmi legati alla loro quantità nè con meccanismi soppressivi nè con meccanismi sostitutivi ,come avviene con i medicinali della terapia convenzionale.Il loro modo di azione è legato verosimilmente (potrà trovare in Internet diversi lavori che parlano di questo)a fenomeni di tipo fisico verosimilmente legati a fenomeni di risonanza magnetica.
2) per quanto riguarda la terapia della rinite allergica,le ricordo che ormai siamo a maggio cioè in piena stagione dei pollini e perciò è tardi già per iniziare una terapia drenante che prevenga i fenomeni di allergia stagionale.In ogni caso, nei prodotti cui lei fa riferimento è contenuto thiroidinum(ormone tiroideo che anche in dosi omeopatiche può stimolare la funzionalità tiroidea).Un ottimo drenante è galium Heel che assunto in dosi di 10 gocce per tre volte al giorno assicura un buon drenaggio preventivo ma ,andrebbe assunto, a partire già dal mese di gennaio febbraio.Potrà trovare sul sito della Guna sicuri riferimenti per la terapia e la prevenzione delle allergie.
Speranodi seerele astato utile la saluto
Dr. massimo guerriero

[#2] dopo  
Utente 870XXX

Grazie molte Dr. Guerriero.
In riferimento alla primo punto però devo farle notare che gli omotossicologici sono diluiti in tanti casi con meno del numero di avogadro (che dovrebbe essere 23DH)infatti si trovano diluizioni alla 4DH, 6DH, 8DH, 10DH ecc( la nux vomica-homaccord parte addirittura dalla 3DH ),la mia domanda è anche in questi casi non ci sono accumuli, posso stare tranquillo?

Per quanto riguarda le allergie, nel mio caso parte da luglio -agosto fino a fine settembre quindi mi consiglia galium-heel e nux-vomica homacord e heepeel per regolare il fegato e intestino,e come sintomatici vanno bene luffeel spray e pillole durante i mesi di allergia?Devo notare però che anche luffeel pillole contiene un agente iodino che stimala la tiroide,lei ha mai riscontrato problemi per tipi ipertiroidei?

grazie molte

Max

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
per quanto sia lodevole il suo interesse per l'omotossicologia e per le questioni inerenti le diluizioni e le potenzialità di accumulo, debbo ricordarle che le medicine omeopatica e omotossicologica richiedono un attento studio del paziente che conduca alla diagnosi prima di effettuare la terapia. Ciò è possibile da parte di un medico competente che la possa visitare e seguire nel tempo e limita molto l'autoprescrizione ad aspetti sintomtici ed acuti.
Le racomando dunque di consultare, se vuole percorrere questo iter terapeutico, un collega esperto in omeopatia/omotossicologia ed affidarsi alla sua competenza.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#4] dopo  
61003

Cancellato nel 2009
Gentile utente
In effetti alcuni dosaggi dei prodotti omotossicologici sono alla 3 DH, ma di effetti tossici dovuti a fenomeni di accumulo,personalmente non sono a conoscenza. E' vero che in alcuni casi,in letteratura,per i prodotti in fiale iniettabili sono stati segnalati dei problemi di intolleranza ma di entità limitata ( ne troverà riferiti in alcuni articoli comparsi su la Medicina biologica rivista che è consultabile anche on line) in ogni caso nessuno ha portato ad eventi di entità grave. Per quanto riguardo Luffa,la casa produttrice ne sconsiglia l'uso nei pazienti affetti da patologie tiroidee.
In ultimo,per quanto riguardda la terapia delle riniti allergiche, occorrerebbe conoscere e visitare il paz. che ne è affetto per poter stabilire un piano terapeutico idoneo.Voglio comunque segnalarle,se desidera approfondire le sue conoscenze che può consultare on line i quaderni di allergologia che pubblica la casa che distribuisce in Italia i prodotti Heel.
La saluto,sperando di esserle stato utile
Dr. massimo guerriero

[#5] dopo  
Utente 870XXX

Grazie ancora Dott.Guerriero.
ho trovato molte informazioni anche sul sito canadese della rivista canadese della Heel: http://www.heel.ca/journal/archive.jsp

in ogni caso consulterò anche il sito della Guna.

grazie,

Max