Utente 126XXX
Gent.mi e disponib.mi dottori, quattro giorni fà mi sono sottoposto a litotrissia extracorporea per un calcolo di 7 mm posto nell'uretere in iuxtavescicale sn,nei due giorni seguenti ho espulso diversi frammenti, che sono ora in laboratorio analisi,ed il bruciore che accompagnava l'urinare è scomparso.Però da due giorni ad oggi è comparso un bruciore forte e costante al rene sn e che interessa a volte anche il rene destro, pensate che sia ancora un residuo del trattamento o devo preoccuparmi ed informare subito l'urologo che mi ha in cura? (sono ancora sotto terapia cortisonica post trattamento per altri tre giorni).
Grazie.

[#1] dopo  
Prof. Alchiede Simonato

40% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Prenda contatto sicuramente con il suo urologo.
Cordiali saluti
Prof. Alchiede Simonato

Professore Ordinario di Urologia
Università degli Studi di Palermo

[#2] dopo  
Utente 126XXX

Grazie prof.Simonato per la risposta,ma prima del 20/01 non mi è possibile incontrare il mio urologo,nel frattempo il bruciore è diventato migrante con irradiazione principalmente alla schiena fino alla muscolatura del collo lasciandomi comunque in pace durante la notte per poi ripresentarsi (sempre in forma migrante) dopo alzato.Vorrei un consiglio se devo recarmi immediatamente da un urologo,oppure da un reumatologo o se potrebbe essere una flogosi riferita dal colon essendo in un periodo di notevole stitichezza avendo fatto una lunga cura antibiotica.
Vorrei un vostro gradito parere oltre al consiglio di recarmi da uno specialista
grazie e Buon Natale