Utente 147XXX
mia nuora, 35 anni, sta facendo da oltre 6 mesi accertamenti presso un centro di ematologia per una fortissima piastrinopenia (erano arrivate a 20.000) con forte sideremia ecc.. ora sono risalite senza cure particolari a 250.000 ma sono emersi altri problemi : creatinina elevata e valori di albuminuria a 916 . ho visto che detti valori sono il dopio del massimo per la macroalbuminuria e vorrei sapere qualche notizia sulle possibili cause e sulle terapie.
al reparto di nefrologia le hanno prospettato la necessita' di una biopsia renale. e' complicata ? puo' dare una diagnosi definitiva e indicazioni terapeutiche ?
grazie

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Mancano le unità di misura dell'albuminuria: se fosse 916 mg/24 ore, sarebbe in effetti da considerarsi patologica. Il valore di creatininemia, che lei riferisce come elevato, potrebbe essere discriminante nel decidere se fare la biopsia renale.

La biopsia renale è l'unica metodica che può fornire una diagnosi precisa delle malattie renali e di conseguenza indirizzare la terapia.

Saluti
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia

[#2] dopo  
Utente 147XXX

grazie per la sollecita risposta. purtroppo non ho a disposizione in questo momento gli altri dati, che cerchero' di procurarmi.
vorrei comunque sapere qualcosa sulla biopsia renale (modalita' di effettuazione, durata di eventuale ricovero, se necessaria "convalescenza" o altre precauzioni e rischi sia durante sia dopo )
la saluto.

[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
La biopsia renale viene eseguita in regime di ricovero ordinario (sono veramente pochi i centri che la eseguono in day hospital). La durata dipende anche dalla necessità di eseguire altri esami; richiede comunque almeno una notte di ricovero. Ogni Centro ha le sue modalità di esecuzione. Chieda informazioni al nefrologo che segue sua nuora.
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia

[#4] dopo  
Utente 147XXX

grazie ancora