Utente 200XXX
Buonasera dottori,sono una ragazza di 24 anni vorrei chiedervi un consulto in merito alle mie ultime analisi:
RENINA ORTO 9,05 ng/ml/h (1,5-5,7)
ALDOSTERONE ORTO 220,40 pg/ml (35-300)
RENINA CLINO 1,96 ng/ml/h (0,2-2,8)
ALDOSTERONE CLINO 54,90 pg/ml (10-160)
AZOTEMIA 10 mg/dl (5-25)
CREATININA 0,80 mg/dl (0,50-1,50)

La mia pressione arteriosa è di solito sui 140/90, il nefrologo mi ha prescritto neo-lotan da 100 mg da assumere dopo colazione. Cosa ne pensate? E' necessario iniziare una terapia ipertensiva alla mia età?
Vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
La risposta reninica non è significativamente patologica. E' altamente improbabile che lei abbia una ipertensione nefrovascolare o un iperaldosteronismo primitivo; peraltro, l'esame di screening di scelta in questi casi deve essere l'ecocolordoppler renale.
Devono comunque essere escluse altre cause secondarie di ipertensione.
Per quanto concerne la terapia, la decisione dipende da diversi fattori (dieta in atto, stile di vita, durata dell'ipertensione, eventuali altri fattori di rischio).
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia

[#2] dopo  
Utente 200XXX

Dott.Mangione la ringrazio molto del consulto,io sono studentessa normopeso,sto attenta all'alimentazione e faccio sport regolarmente.
Lo specialista dove sono in cura non mi ha consigliato di fare un ecocolordoppler renale.E' da circa 4anni che ho questa lieve ipertensione,di solito è la minima più alta,a volte ho tachicardia;ho messo un Holter pressorio,dove si notavano diversi valori più alti del normale.
Volevo chiederle cortesemente cosa significa "escludere altre cause secondarie di ipertensione"?
Quali accertamenti mi consiglia di fare?
La ringrazio vivamente.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
L'ipertensione viene spesso senza causa. In una minoranza dei casi, essa consegue a malattie di alcuni organi (ghiandole endocrine: tiroide, surreni, etc): queste forme sono denominate secondarie.

Penso che il nefrologo che la segue sia perfettamente al corrente dell'iter diagnostico più adeguato.

Saluti
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia