Utente 115XXX
Buongiorno chiedo un consulto per mia nonna
85 anni tumore alla vescica e sucessiva nefrouretectomia destra.
Le ultime analisi evidenziavano la creatinemia a 1,85.
Ora con metastasi ai polmoni ci chiedono una tac torace con mezzo di contrasto.
Ora mi chiedo se non sia pericoloso per il suo rene una tac torace con contrasto.
Cosa ci consigliate di fare?
grazie

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
In primo luogo è necessario valutare bene con chi ha prescritto l'esame (urologo, oncologo) e il nefrologo se esiste un'indicazione stringente all'esame e se possa essere sostituito da altra metodica senza contrasto.

Sicuramente esiste rischio di nefropatia da contrasto; tuttavia, è possibile porre in atto alcune misure di prevenzione che limitino il rischio.
Se si decidesse di procedere all'esame, sarebbe necessario un consulto preventivo con un nefrologo.
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia

[#2] dopo  
Utente 115XXX

La ringrazio per la risposta,
l'esame è stato prescritto dall'oncologo, ma credo abbia messo in secondo piano il problema della nefropatia.
Non sono un medico, ma vista la situazione che piano piano peggiora non so quanto sia conveniente fare una tac.
La ringrazio ancora per il suo parere, ci date un grande aiuto in queste situazioni, dove a volte ci si trova disorientati e spaventati.
cordialmente