Utente 229XXX
Buongiorno!
in seguito ad un incidente stradale circa 5 anni fa, ho perso il rene destro e ho riportato fratture agli arti a sinistra.
Qualche mese fa ho svolto ecografia di controllo con referto nulla di rilevante, "note le due piccole cisti di circa 1.5 cm" (che avevo già al momento della nefrectomia).
Esami del sangue di routine tutti nella norma con Creatinina 1,2 e UREA 44. Esami Urine tutti interni alle fasce di riferimento con "qualche leucocita".
Pressione arteriosa tendenzialmente alta la massima, normale la minima.
Di sera, al rientro dal lavoro, la sistolica raggiunge e .
supera i 140, mentre la diastolica si mantiene intorno a 80 / 85.
Di mattina è buona: 125/70-75. Entrambe le misurazioni sono diverse passando dal braccio sinistro a quello destro (lato senza rene) con un aumento sulla sola massima anche di 10 punti.

Chiedo:
1 .Dal momento che non mi sono stati prescritti farmaci ipotensivanti, e adotto un'abbondante idratazione (minimo 1,5 litri di acqua al giorno)., è in regola 6/8 minzioni giornaliere. No di notte. Urine abbondanti e limpide, tranne al matitno con colore giallo intenso e ordore di ammoniaca
2 La pressione non sempre scende anche con abbondante idratazione.
3 Mi sono fatto male anche agli arti a sinistra e quindi ho un leggero dislivellamento pelvico, causa dismetria arti. Possono sorgere problemi per questa postura irregolare, con il rene superstite nel lato + basso???
4 dalla scorsa primavera fino a dicembre ho preso ansiolitici. adesso mi ritrovo con qualche problema di vista e qualche (minimo) mioclonismo addominale e dorsale che non capisco se imputare alla "crisi di astinanza" o alle impennate di pressione. Mi date per favore qualche suggerimento / accorgimento. Ho 44 anni e peso circa 70kg. Non fumo e bevo soltanto acqua naturale. Intollerante al latte vaccino, faccio colazione con The o caffè (2/3 tazzine al giorno).

Grazie e cari saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

alla prima questione che pone le consiglio, se non ancora fatta, una valutazione colturale sulle urine; alla seconda le rispondo che una abbondanda idratazione non è collegata ad una riduzione dei valori pressori, anzi...; alla terza le dò un sintetico no ed alla quarta penso che entrambi i fattori da lei ricordati potrebbero giocare in minima parte un loro ruolo.

Detto questo ora senta o risenta in diretta sempre il suo medico di fiducia.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com