Siringoomielia d3 d8

Salve,
ho 34 anni e 3 anni fa mi è stata diagnosticata una siringomielia estesa d3 e
d8, in seguito ad una risonanza magnetica fatta per problemi di dolori diffusi a spalla collo e schiena. Ora la controllo ogni sei mesi e non è mai aumentata.
Io non ho sintomi neurologici (mancanza di sensibilità o equilibrio) ma ho sempre dolori alla schiena in particolare al fianco sinistro. Questi dolori sono costanti e in particolari situazioni (influenza o ciclo mestruale) diventano molto forti, come fitte che bruciano e aumentano se faccio attività fisica. Molti medici mi hanno detto che probabilmente non sono dovuti alla siringomielia. Allora a che possono essere dovuti? potri avere qualcosa di grave? dalla risonaza si sarebbe visto oppure no? vorrei sapere se questi dolori sono dovuti alla siringomielia oppure a qualcosa di più.
Grazie
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 6,1k 203 2
Gent.le Signora,
bisognerebbe visitarLa e visionare le lastre, ma direi che una rmn anche lombare dovrebbe essere eseguita.
Cordialità

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.le dottore
la ringrazio della risposta.
Tutte le risonanze che ho fatto sono complete ti tutta
la colonna con e senza contrasto (ne ho fatta una anche al cranio), e non evidenziano nient'altro che questa lunga siringomielia.
Io vorrei sapere se questi forti dolori sono tipici di soffre di siringomielia o sono imputabili a qualcos'altro. Nel primo caso mi rassegnerei e cercherei di alleviarli con le fisioterapie
che mi sono state prescritte. Ma altrimenti se la siringomielia non ne è la causa perchè neurologicamente non ho niente, allora quali esami dovrei fare?
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 6,1k 203 2
Gent,le Sig.a,
penso che la siringomielia possa anche giustificare le algie; d'altra parte se non c'è altro di soggettivo ed oggettivo, come presumo Le avrà detto anche il Collega che, seguendoLa, può affermare la presenza di una obiettività neurologica nei limiti di norma.
Cordiali saluti.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test