Utente
Buon giorno, dopo parecchio tempo di attesa e dolori alla schiena e al braccio destro, mi hanno fatto rifare la risonanza magnetica e l'elettromiografia.

Queste sono le risposte:Risonanza magnetica 06/03/10
tratto cervicale con lieve rettilineizzazione della fisiologica lordosi. non si riconoscono significative alterazioni della intensità del segnale a provenienza dal midollo endo-spugnoso dei metameri esplorati. alterazioni spondilo-disco-artrosiche con riduzione in altezza dei dischi interposti in rapporto a fenomeni degenerativi e produzione di becchi osteofisici marginali che prolungano i profili dorsali dei metameri esplorati, fatto più evidente nel tratto compreso tra c4 e c7. la svasatura osteofitosica descritta favorisce quadro di procidenza discale multi-metamerica con impronta sul sacco durale ed impegno intra-foraminale bilaterale. al passaggio c6-c7 coesiste voluminosa ernia discale destra con impegno intra-foraminale omo-laterale. i diametri del canale vertebrale sono ridotti su base congenita nel tratto compreso fra c3 e c7. il midollo spinale nel tratto compreso tra la giunzione bulbo-spinale ed il passaggio cervico-dorsale presenta regolari morfologia ed intensità di segnale.

Elettromiografia 12/03/10
-M. DELTOIDE DS
-M. BICIPITE BRACHIALE DS
-M. I INTEROSSEO DORSALE DS

Non attività spontanea a riposo.
Reclutamento volontario di tipo interferenziale con tracciati di ampiezza media regolare e PUM di normale morfologia.

-M. TRICIPITE BRACHIALE DS

Si rileva abbondante attività spontanea a riposo.
Reclutamento volontario costituito da singole oscillazioni, in prevalenza polifasiche e di medio voltaggio.

CONCLUSIONI:

SEGNI RILEVANTI DI SOFFERENZA RADICOLARE C7 A DESTRA, CON ASPETTI DI DENERVAZIONE IN ATTO.

CONDUZIONE NERVOSA PERIFERICA NELLA NORMA NEI DISTRETTI ESAMINATI.



In data 16/03/10 ho fatto una visita dal neurochirurgo e mi è stato consigliato l'intervento chirurgico. Verrò chiamato per l'intervento entro una ventina di giorni.

Grazie.

[#1]  
Attivo dal 2009 al 2010
Credo sia stato consigliato in modo appropriato.

Cordialmente,

[#2] dopo  
Utente
la ringrazio e la saluto

[#3] dopo  
Utente
se non è di disturbo, vorrei sapere il decorso post operatorio, anche in termini di tempo. grazie

[#4]  
Attivo dal 2009 al 2010
Dato che l'intero decorso di un ricovero comprendente un intervento chirurgico (dall'ammissione alla dimissione) dipende dalle abitudini del chirurgo, posso dirle GENERALMENTE come funziona e come mi comporto io.

Il giorno successivo all'intervento, il paziente viene messo in piedi.
Dopo 2-3 giorni dall'intervento, il paziente viene dimesso a domicilio con terapia medico. Tornerà in reparto dopo circa una settimana per l'eventuale rimozione dei punti di sutura.
L'uso del collare post-operatorio dipende dalle abitudini del chirurgo e dal tipo di intervento/protesi.
Personalmente, preferisco non utilizzarlo.

Cordialmente,

[#5] dopo  
Utente
come convalescenza, quanti giorni potranno essere necessari ?
grazie e arrivederci

[#6]  
Attivo dal 2009 al 2010
Che tipo di attività svolge?

[#7] dopo  
Utente
sono un operatore socio sanitario e lavoro in una casa di riposo

[#8]  
Attivo dal 2009 al 2010
In considerazione della sua attività lavorativa e degli sforzi connessi, personalmente le suggerirei di astenersi dalle mansioni pesanti(es. sollevamento pazienti, trasporto materiale, etc.) per un mese.

Ovviamente, questo non significa che debba stare un mese chiuso in casa: può tranquillamente tornare alla sua vita quotidiana dopo una setimana dall'intervento, ma osservare qualche precauzione è opportuno.

Coridalmente,

[#9] dopo  
Utente
grazie e in occasione della imminente Santa Pasqua le faccio tanti auguri.