La mano infatti e' completamente compromessa nella muscolatura

Salve ho 33 anni
all'eta' di 5 anni ho avuto una frattura all'omero piuttosto complicata con successiva deformazione ossea (un soprosso).
all'eta' di 23 anni ho cominciato ad avere problemi di compressione al nervo ulnare con parestesia dei muscoli della mano e difficolta' motorie del 4 e 5 dito della mano. formicolio ecc...
mi e' stata eseguita in urgenza una operazione al nervo ulnare nella parte del gomito con trasposizione del nervo stesso distanziandola dalle ossa per evitare la compressione.
per 10 anni tutto ok ma negli ultimi due mesi forse anche per colpa di qualche esercizio fatto male in palestra il problema si e' ripresentato.
l'elettromiografia conferma il rallentamento di conduzione (piuttosto critico) la mano infatti e' completamente compromessa nella muscolatura di competenza del nervo (un disastro anche dal punto di vista estetico). la risonanza magnetica ha evidenziato la presenza di edema al gomito.
l'ecografia invece esclude compressione del nervo dalle ossa del gomito anche in massima flessione (in pratica non sono le ossa la causa della compressione)
ho fatto quasi due mesi di terapia
BENERVA (VITAMINA B1)
NICETILE (PUNTURE)
ALA-SOD 600 (ACIDO LIPOICO

Purtroppo i miglioramenti sono stati leggerissimi ancora ho grossi impedimenti alla mano.

Mi hanno consigliato la trasposizione anteriore del nervo ulnare ma vista le deformazione ossea al gomito devono praticare una cicatrice molto vistosa e mi sembra di aver capito che sia una operazione molto delicata e che non ci sono molti neurochirughi disposti a praticarla.
chiedo:
Forse l'operazione potrebbe non risolvere il problema?
se non sono le ossa che comprimono il nervo allora cosa puo' essere forse l'edema?
mi consigliereste di fare delle punture di cortisono per ridurre l'edema?
continuo con le terapie fino adesse prescrittemi oppure avete qualcosa di diverso da consigliarmi?
quale e' il centro piu' specializzato in italia per questo tipo di operazioni? sapete consigliarmi ho girato diversi medici ma nessuno mi ha indirizzato con convincimento come se ci fosse poco da fare al mio caso.
ho paura di non poter recuperare la mia mano destra.
Aspetto con ansia qualsiasi consiglio o parere.
Grazie di cuore per la disponibilita'
chi mette il suo sapere e le sue capacita' al servizio di tutti merita un rispetto e una stima infinita.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
deve rivolgersi a un neurochirurgo che dovrà valutare l'opportunità o meno di intervenire.
Non so dirLe, a distanza, il motivo della "recidiva", forse un ispessimento dei tessuti attorno al nervo, ma non ho capito da quanto tempo data la muscolatura (probabilmente atrofica, cioè "dimagrita") che Lei definisce un disastro.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Per prima cosa La ringrazio per la risposta rapidissima Dottore.
Sono due mesi circa che ho iniziato ad riavvertire il problema e che la mano sembra avere difficolta' di ricezione impulsi dal nervo ulnare. Per disastro intendo che la mano si e' scarnificata quasi subito nel giro di una settimana (mano scheletrica) nella muscolatura fra indice e pollice e negli interossi superiori del dorso della mano.
Quindi adesso sono due mesi che mi trovo in questa situazione.
Se si trattasse di un ispessimento dei tessuti intorno al nervo continuare con le terapie potrebbe essere produttivo? (qualche piuccolissimo miglioramento l'ho avuto dal punto di vista della mobilita' delle dita anche se sempre molto lontano dalla normalita' ma non ho avuto miglioramenti dal punto di vista della muscolatura)
ho fatto due visite da due neurochirurghi diversi ed entrambi mi hanno consigliato di aspettare ancora un po' ad intervenire perche' l'operazione potrebbe non avere successo ed ha anche un minimo di rischio data la difficolta' dell'intervento. Ho paura che aspettare potrebbe comportare definitivamente il danno alla muscolatura della mano.
secondo Lei posso fare altre terapie come cortisone o altre punture per ridurre eventualmente l'edema o l'ispessimento ai tessuti?
Ringrazio infinitamente per la sua disponibilita'
p.s. sono un ragazzo.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Mi scusi per l'errore, ma non mi sono accorto di aver scritto <signora> invece di <signore>.

Per il resto non posso aggiungere nulla a quanto detto perchè dovrei valutare la situazione da vicino.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa