Il medico neurochirugo mi prescrive una cura

Salve sono un ragazzo di 27 anni, un anno fa rimasi bloccato a livello cervicale, avvertivo forti dolori al collo e successivamente fitte alla testama non fise solo durante movimenti bruschi, sforzi, se mi piegavo, se starnutivo,.... ho fatto una tac in testa (tutto nella norma), e un rm al rachide cervicale(protrusione discale c5 c6 con impronta sul sacco durale e cmpressione midollare), il medico neurochirugo mi prescrive una cura di kenacort una fial ogni 7 giorni per tre volte, da tale cura trovo beneficio ma non totale, i sintomi anche se in maniera più leggera li avvertivo comunque, beneficio maggiore lo trova anche rivolgendomi ad un ostreopata, i sintomi spariscono completamente non avverto niente per alcuni mesi fino ad un mesetto fa , dinuovo inizio prima ad accusare problemi di cervicale e poi ritornano di nuovo le fitte alla testa, in oltre prima di tutto questo mi hanno riscontrato la sinusite non so magari puo influire sui sintomi. vorrei solo sapere se i miei sintomimpossono ricondurre a qualcosa di più grave. grazie
[#1]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Gentile Utente,

i sintomi dolorosi al collo ed al braccio (cervicobrachialgia) sono i tipici sintomi di una ernia cervicale. Stando a quanto riporta (compressione midollare rilevata ad un esame di un anno fa) credo sia opportuno che ripeta uno studio del rachide cervicale (RM) e si faccia visitare da un neurochirurgo. In caso sia presnete una compressione midollare un intervento dovrà essere preso in considerazione.
Cordiali saluti,

Dr Paolo Perrini
Neurochirurgia Universitaria,
Ospedale "Santa Chiara", Pisa.
perrinipaolo@hotmail.com
www.perrinipaolo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore, e per le fitte alla testa cosa devo fare, sono riconducibili sempre alla compressione midollare o magari ad altro, visto che ora accuso solo quello mi sto spaventando un po. grazie
[#3]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Una compressione determina disturbi motori e sensoriali agli arti. I dolori che avverte alla testa potrebbero essere dovuti ad una contrattura muscolare del rachide cervicale. In realtà, per avere una risposta attendibile occorre che si sottoponga ad una valutazione clinica. In prima battuta una valutazione da parte del suo medico curante le sarà sicuramente di aiuto.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa