Neurinoma l1

Salve,
grazie per la disponibilità e le risposte.Vi riscrivo per i seguenti motivi.
Oggi ho avuto i risultati "ufficiali" della Rm con contrasto
Dai risultati risulta :
L'elemento di maggior rilievo è rappresentato da una lesione espansiva intracanalare, verosimilmente intradurale, localizzata all'altezza del soma L1, con la porzione superiore a livello dell'emergenza delle radici L1-L2 a destra , con diametro cranio-caudale massimo di circa 23 mm, che disloca controrateralmente a sinistra le altre radici della cauda e parzialmente il cono midollare, che è posizionato subito al di sopra della lesione stessa che, nel suo diametro trasverso, di circa 18 mm oblitera quasi completamente il canale. In prima ipotesi il responso descritto potrebbe essere riconducibile a un neurinoma, non è possibile comunque escludere con certezza una diversa patologia.Nella norma i restanti reperti,in particolare il parenchima encefalico ed il midollo, il restante canale spinale in assenza di ulteriori significative impronte sul sacco durale o sul midollo."
Posso chiedere un vostro parere?
1) nel caso non debbano esserci problemi un itnervento che intra e post operatorio prevede ? Sara necessaria una lunga riabilitazione ( in vista soprattutto di un'esperienza all'estero per la mia tesi prevista a dicembre/gennaio?)
2) quali rischi possono esserci?
Grazie infinite
[#1]
Dr. Alessandro Rinaldi Neurochirurgo, Neurologo 377 20 7
Gentile Signore,
in attesa che le risponda anche il dr Della Corte, le do un mio parere.
Una volta dimostrata con sufficiente attendibilità una patologia benigna, che le dia disturbi, è indicato un trattamento chirurgico.
L'intervento viene condotto con microscopio operatorio in modo da ridurre al massimo l'invasività e i rischi. Il rischio principale, se trattasi di neurinoma, è che nascendo da una radice nervosa, questa possa, ma non necessariamente, essere sacrificata per una rimozione completa del tumore.
La degenza, a secondo del decorso, può andare dai 4 agli 8 giorni. Potrebbe non essere necessaria alcuna riabilitazione.
Cordiali saluti e complimenti per i suoi studi,

Dr. Alessandro  Rinaldi

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio