Intervento di artrodesi

- Precedenti malattie/storia clinica: dottore buon giorno, da maggio a settembre ho avuto 3 interventi di artrodesi , l5-s1, l4-l5,l3-l4 l'ultimo a settembre ..la ferita e' chiusa, ma e' rimasto solo un piccolo buco che ancora oggi fuoriesce un po' di liqudo solo che adesso il liquido e' un po' giallognolo e cremoso ne ho parlato con il dottore e dice che si deve fare un intervento di cruenza....... sara' normale?...........la ringrazio
[#1]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
E' evidente che is tratta di una complicanza da trattare in quanto la mancata chiusura della ferita pone a rischio di sviluppare una infezione.
Per cui è sicuramente opportuno rivedere chirurgicamente la ferita in modo da ottenerne la guarigione.
Cordiali saluti,

Dr Paolo Perrini
Neurochirurgia Universitaria,
Ospedale "Santa Chiara", Pisa.
perrinipaolo@hotmail.com
www.perrinipaolo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio tantissimo per la risposta super velocissima dottor Paolo Perrini, la ringrazio di vero cuore e le auguro buon lavoro......279
[#3]
dopo
Utente
Utente
salve dottore, la riscrivo per farle sapere che a dicembre 2012 ho fatto l'intervento di cruenzia per quel buco.........ma a gennaio 2013 con la rimozione punti il buco si e' riaperto dinuovo, e dopo tante medicazioni, ho dovuto subire n 40 sedute di camera iperbarica, il buco si e' ristretto un po' ma tutt'ora e' ancora aperto, ed il dottore mi ha detto che a settembre 2013 sa' lui come chiuderlo! non so cosa mi fara'? premetto che sono diabetico ma di liquido non fuoriesce piu' ....posso rimanere con questo buco cosi'? la ringrazio immensamente per il tempo che mi ha dedicato dottor Paolo Perrini le auguro buon lavoro....
[#4]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Sicuramente non può rimanere con una ferita parzialmente aperta. Tale condizione la esporrebbe ad episodi infettivi ricorrenti. Il mio consiglio è quindi quello di procedere ad una revisione della ferita per ottenerne una guarigione definitiva.

Cordiali saluti,
[#5]
dopo
Utente
Utente
Dott. Perrini la ringrazio tantissimo per la sua velocissima risposta, di vero cuore................279xxx.se non la disturbo le faro' sapere,grazie
[#6]
dopo
Utente
Utente
buon giorno dott.Perrini, le voleve fer sapere che la ferita all'ultimo ando' tutto bene, solo che 3 mesi fa mi hanno cambiato tutti i pezzi di artrodesi, perche' avevo ancora dolori alla schiena, ed aprendo dinuovo, e' uscito fuori che non passava da anni il midollo spinale nella colonna vertebrale da l3-l4 fino ad l5-s1 e cosi' e' stato un intervento lungo ed e' stato rimesso tutto il ponte nuovo....ma da allora ho sempre entrambi i piedi freddi e congelati dal sotto polpaccio ai piedi e porto i collant anti trombo, mi e' stato detto che il tutto e' il fluire dei liquidi che fa' questo sara' vero? o sara' la circolazione del sangue che non va? puo' dirmi come potrei rimediare ? e se dovro' prendere qualche medicinale per la circolazione? del resto il tutto va' bene la ringrazio ...279961
[#7]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Per stabilire la natura del problema occorre effettuare una valutazione clinica. In prima istanza il suo medico è la persona indicata per una iniziale valutazione. Se gli arti inferiori sono gonfi (edematosi) potrebbe essere opportuna l'esecuzione di uno studio ecocolordoppler per valutare la pervietà del circolo venoso.
Cordiali saluti,
[#8]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio tantissimo per il suo consulto exstrasuperveloce dott. Perrini e le auguro buon lavoro....279.....

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa