Utente
Salve, soffro di ipotiroidismo (mi curo con eutirox 50 in settimana e il sab e dom col 25) ho 31 anni e a fine agosto 2012 sono stata operata di ernia L4-L5 mi hanno messo la protesi e le staffe in titanio, inoltre avevo una stenosi. avevo già problemi ai nervi delle gambe fino ai piedi con crampi frequesnti alle dita dei piedi. Ora anche se va meglio certi giorni proprio mi ritrovo con rigidfità alle gambe ai piedi, sciatica e lievi contrazioni. Può dipendere dai nervi lesionati? In pratica subito alle dimissioni mi hanno dato una cura da fare con Nicetile 500 compresse e destior. poi a gennaio ho ripreso il destior che conitnuo tuttora per tre mesi. Da gennaio posso cominciare a piegare il busto in avanti. mi abbasso mi piego ma cerco di farlo evitando di curvare la schiena e priegando le ginocchia.
quello che voglio sapere è normale che ogni tanto (diciamo 2-3 settimane al mese) ilo continui ad avere questi fastidi e certi giorni sono pesanti perchè sento pizzicare nel gluteo crampi alle cosce e indurimento della gamba. è normale? è dovuto ai nervi che devono ancora riprendersi? ho fatto una risonanza ed è tutto apposto. al controllo dopo 2 mesi dall'intervento l'hanno vista e dicono che va bene, mentre il mio medico di base dice che forse ci sono l3-l4 e la l5-s1 che potrebbero darmi quel problema. Il fatto è che in alcune foto sembra ci sia qualcosa in altre inviece non c'è nulla inquei punti.
Porto anche i plantari per alleviare i fastidi che ogno tanto mi vengo ai piedi. vorrei chiedervi cortesemente se dipende dai nervi che per anni sono stati compressi dall'ernia? e quanto tempo i vuole affinche si ripredano? è possibile un recupero totale?Vorrei tornare a camminare come si deve, aiutatemi vi prego, delucidatemi. Ci sono degli eserci o altro che posso fare per aiutarli?
inoltre potrei in futuro programmare un'altra gravidanza? se sì quanto tepo dall'intervento devo aspettare? e in tal caso sarebbe consigliabile un cesario?

[#1]  
Attivo dal 2012 al 2013
Gent.le Sig.ra
effettivamente mi sembra che accusi una sintomatologia un pò troppo invalidante per una paziente operata di ernia discale?...stenosi del canale vertebrale?
non è nemmeno del tutto chiaro cosa abbia documentato la RMN....il fatto che qualcuno affermi che è tutto in ordine non permette di capire al sottoscritto cosa è emerso dalla RMN stessa. Servirebbe diagnosi operatoria e referto della RMN post-op per potere tentare di dare un giudizio seppur approssimativo. cordialmente

[#2] dopo  
Utente
salve e grazie per la sua cortese risposta.
la diagnosi operatoria è la seguente: ernia discale L4-L5 in discopatia ed instabilità segmentaria. stenosi del canale lombare.

in pratica la RM rachide lombo-sacrale post intervento dice:
l'indagine è stata eseguita utilizzando secquenze TSE T1 e T2-dipendenti, orientate secondo piani sagittali e con sequenze SE T1-dipendenti su piani trasversali.
REgolae l'allineamento dei metameri vertebrali. Esiti di erniectomia L4-L5 con posizionamento di device intradiscale; laminectomina decompressiva e stabilizzazione chirurgica mediante viti interpeduncolari. In corrispondenza della breccia chirurgica il sacco durale appare modicamente ectasico e stirato posteriormente per fenomeni aracnoiditici. non segni di conflitto disco.radicolare.

Da una risonanzacervicale di 2 anni fa alla zona cervicale risultano:
regolare l'allinmeamento dei metameri vertebrali.
a livello C4-C5 si apprezza la presenza di un'ernia discale ad estrinsecazione centrale e decorso discendente.
Un'altra piccola ernia discale postero paramediana sn si apprezza a livello C5-C6. normale per morfologia e segnale il m idollo spinale nel distretto esaminato.

se vuole posso mandarle le immagini della RM? mi faccia sapere. grazie di cuore

[#3]  
Attivo dal 2012 al 2013
al referto RMN sembra proprio che sia stata effettuata un'ampia decompressione con discectomia e successiva stabilizzazione con viti e barre; mi sembra assolutamente corretto. tuttavia permanendo una sintomatologia invalidante ed allo stato attuale difficilmente attribuibile ad un problema lombosacrale, le consiglierei di tornare dal curante. A volte anche un ipodosaggio dell'eutirox può essere causa di parte della sintomatologia da lei riferita. Quello che sembra chiaro è che, contrariamente al parere del medico di famiglia, non sembra documentato alla RMN alcun problema.cordialmente

[#4] dopo  
Utente
grazie per la sua tempestiva risposta. crede quindi che i crampi possano essere attribuiti ad un basso dosaggio dell'eutirox?

[#5] dopo  
Utente
non pensa anche che possa trattarsi di nervi lesionati o che essendo stati a lungo compressi ora necessitano di tempo per riprendersi? i nervi col tempo si rimettono a posto?

[#6] dopo  
Utente
allora i valori della tiroide stanno bene. dagli ultimi esami effettuati. quindi è da escludere, no?

[#7]  
Attivo dal 2012 al 2013
si certamente è possibile che la sofferenza subita dalle radici nervose necessiti di un periodo di recupero piu lungo; tanto più compromesse sono le condizioni cliniche del paziente in fase pre-op tanto più lungo è il periodo di recupero

[#8] dopo  
Utente
effettivamente è da quando ero ragazza che al mare ogni tanto mi venivano i crampi alle dita del piede sx, poi andavano via. ho sempre trascurato (ho anche una lordosi e scogliosi di base) nonostante la palestra, la danza, il nuoto comunque non sono serviti a nulla per quanto riguarda la mia postura. Poi dal 2008 ogni tanto mi vwnivano anche in inverno fino all'anno successivo nell'estate 2009 che sono rimasta bloccata per 3 mesi. allora feci la risonanza e scoprii l'ernia l4-l5. tirai con fastidi fino al marzo 2010 quando mi operarono con nucleoplastica. dopo 2 mesi di riposo mi sono sposata, e nell'ottobre di quell'anno rimasi in attesa. gravidanza tranquilla a parte in primavera i fastidi alle gambe e ai nervi, zoppicavo ma tiravo avanti (pensavo fosse il peso); a luglio 2011 nacque mia figlia e sono stata bene, fino all'inverno quando ho ripreso di tanto in tanto ad avere crampi e fastidi alle gambe. per cui in primavera del 2012 ho fatto un'altra RM da cui è emersa nuovamente quest'ernia, che poi si è evoluta bloccandomi nuovamentre in estate e così l'intervento d'urgenza a fine agosto (ero in lista per questo intervento). Era un'ernia esplsa ma dalla RM non si vedeva sembrava piccola, ecco perchè il mio medico mi ripropose l'intervento di nucleoplastica, mentre io cercavo qualcosa di definitivo e quindi decidemmo per la stabilizzazione. Secondo lei ci vorrà davvero molto tempo per la ripresa dei nervi? continuo a prendere nicetile 500. Comunque i nervi si riprenderanno a prescindere dal tempo che ci vorrà?

[#9]  
Attivo dal 2012 al 2013
molto dipende dal grado di compromissione pre-op
bisognerebbe avere tutta la documentazione per formulare una prognosi di maggiore concretezza

[#10] dopo  
Utente
la ringrazio dottore. tenga presente che è dall'età di 16 anni (ora ne ho 31) che ogni tanto non ogni anno, quando andavo al mare mi capitava di avere dei crampi al piede fino al 2000. poi n el 2007 sono cominciati anche d'inverno ma di rado 1-2 volte all'anno. poi nel 2009 sono rimasta bloccata per 3 mesi a letto con la sciatica e da lì è iniziato tutto. Insomma, crede che prima o poi si riprendano i nervi? e comunque a prescindere potrò avere un'altra gravidanza o c'è rischio che il peso ed il bimbo mi aumentino questa patologia o mi facciano venir fuori altre ernie? e se sì quanto tempo dall'intervento devo attendere? ci vorrà in quel caso un cesario?

[#11]  
Attivo dal 2012 al 2013
Che possa in futuro affrontare una gravidanza non vi è dubbio, come è altrettanto importante non aumentare eccessivamente di peso. Per il resto....cesareo etc etc deciderà il Collega al momento opportuno

[#12] dopo  
Utente
grazie infinite per i chiarimenti. spero che passi tutto. certo sono appena scarso 5 mesi dall'intervento e solo ora il medico ha detto che posso abbassarmi e piegarmi ma con cautela. Quello che mi fa venire il dubbio è se posso cominciare a fare degli esercizi alle gambe per aiutare i nervi oppure devo ancora aspettare. ad Aprile avrò la visita di controllo e spero mi dicano. Spero soprattutto che questi fastidi che mi vengono in particolare col tempo che cambia, col tempo diminuiscano o comunque possa tornare a camminare senza problemi. ad es. oggi mi sentivo meglio e sono ucita una mezz'oretta ma cammino piano e zoppico di tanto in tanto perchè sento dei lievi fastidi alle dita del piede sx. per il peso, adesso sono in cura con una dietolaga per cercare di perdere peso ma con l'ipotiroidismo e la mancanza di movimento purtroppo scendo molto ma molto lentamente.

[#13]  
Attivo dal 2012 al 2013
più si muove meglio è ....nel senso di camminare fare le scale etc etc...no a sforzi e pazienza perchè i sintomi cambieranno nel tempo; tuttavia se non dovesse vedere miglioramenti nelle prossime settimane non aspetti aprile. cordialmente

[#14] dopo  
Utente
i dolore e i fastidi che sento li avverto anche e soprattutto al cambiamento del tempo. cerco di muovermi ma mquando mi viene ai piedi il fastido tipo crampo mi devo fermare. dice che è normale? da ieri va un pochino meglio, nel senso che avevo solo un piccolo fastidio all'indice del èpiede sx oggi la gamba ed il piede li sento rigidi. Sono giì 3-4 ghionri (alterni) che prendo l'antidolorifico anche per via della cervicale che con questo tempo si fa sentire, spero non sia dovuto a questo il lieve miglioramento.
graize dottore, seguirò il suo consiglio.

[#15] dopo  
Utente
SAlve, ritorno nuovamente su questo post per dirvi che ora va decisamente meglio. porto ancora i plantari ma cammino solo ogni tanto ho lievi contrazioni alle dita dei piedi per cui ho eseguito una EMG.
Potreste aiutarmi a capire cosadice il referto?

"A riposo nei muscoli esaminati assente attività elettrica spontanea a carattere pato-logico. Dopo contrazione volontaria ridotto il reclutamento di UM nei muscoli esaminati ( tracciato sub-interferenziale). Nei muscoli esaminati, MAP normale per durata, morfologia e voltaggio.

Normale la VCM del nervo SPE e SPI dx e sin, normale il MAP evocato al mm EBD dx e sin (tratto poplite-caviglia),normale la latenza distale al mm.EBD dx. e sin.
Normale la VCS del nervo surale dx e sin, normale il SAP evocato al malleolo laterale dx, normale la latenza distale a dx e sin.
Normale la risposta F dal mm EBD dx e sin.

SEGNI DI SOFFERENZA MUSCOLARE NEUROGENA NEI MIOMERI L5-S1 DI SINSITRA."
cosa vuol dire questa sofferenza? si risolve spontaneamente oppure dipende da qualcos'altro?