Lombosciatalgia

Caro dott. Migliaccio,
Ormai la conosco abbastanza dopo un anno che leggo i suoi interventi...io ho 42 anni e dopo una vita senza mal di schiena ma semplice scoliosi e dismetria arti inferiori un brutto giorno per una mossa errata avverto i segni di una sciatica che viene collegata ad una protusione ad ampio raggio posteriore mediana in l4l5...e' solo irritativa e quindi mi dicono niente di grave...piscina, tecar, 12manipolazioni osteopatiche finche' dopo otto mesi invece di guarire si scatena l'inferno...una coltellata gluteo sin. fino al piede ...allora faccio rm che risulta invariata ma l'elettromiografia rivela sofferenza neurogena cronica in l4l5 e radicolopatia secondaria in l5s1....si comincia allora la guerra con massiccio ciclo cortisone e antidolorifici ed antinfiammatori ai limiti dell'intossicazione...nessuna terapia fisica e'efficace...mi controllano lo steppage ma intanto mi danno l'oppio per il dolore....
La tac rivela sacralizzazione l5s1, la protusione e stenosi in l4l5, in l5s1 lievissimo ispessimento legamento giallo e due cisti intrasacrali piu' una in s2 ma piccolissime...E allora? Consulto 4 neurochirurghi che non sanno spiegarsi ...divieto assoluto di operarsi e l'unica cosa che mi praticano e' una bella infiltrazione di cortisone e lidocaina....solo l'ultimo vedendo che dopo sei mesi non cammino midice che forse c'e' stenosi foraminale in l5s1 ma cosa la crea? Le cisti no e un lievissimo ispessimento del legamento giallo nemmeno...non posso credere che nel 20013 io che sono mamma ,moglie e maestra non posso vivere perche' non cammino, prendo contrama oltre ad andare in piscina e fare punture ozono..il mio dottore e' determinato a chiedere a questo celebre chirurgo che e' suo amico di operarmi e mettermi un distanziatore ma mi sembra di fare un salto nel vuoto! Lei che e' persona sincera e schietta cosa ne pensa anche perche' io comincio a soffrire psicologicamente e a venr mancare la mia resistenza....grazie
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
una sciatalgia non è sempre causata da un'ernia del disco, ma da numerose altre affezioni che è necessario conoscere per la diagnosi differenziale.
Io non ho a disposizione le immagini della Sua RM nè della TC, ma una radice nervosa può essere sofferente per l'ipertrofia dei legamenti gialli, per una stenosi del forame attraverso cui la stessa si infila per distribuirsi poi all'arto inferiore.
La stenosi foraminale è un fenomeno dovuto all'artrosi.
Ora io non ho modo di sapere se è necessario intervenire e attraverso quale procedura, poichè dovrei visitarLa e valutare con l'esame clinico l'eventuale indicazione chirurgica.
Per quanto riguarda il distanziatore, personalmente ho molte perplessità sulla reale efficacia, ma in ogni caso ne va valutata l'indicazione.

Per quanto riguarda le altre cause di sciatalgia, mi permetto di allegare questo link

https://www.medicitalia.it/minforma/neurochirurgia/338-la-sciatica-di-interesse-chirurgico-non-causata-da-ernia-del-disco.html

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, la saluto cordialmente e la ringrazio
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dott. Migliacio per la sua risposta cosi' puntuale...
Avevo gia' letto i suoi articoli sulle cause non da sofferenza discale della sciatica ed e ' per questo che e' stato indagato bacino, area pelvica ,utero dove per le cure cortisoniche il ginecologo mi ha consigliato di mettere a riposo ovaie perche' ero soggetta a metrorragie,
Il nervo sciatico in tutto il suo percorso con un esame neurologico molto preciso...A titolo personale faro' un'cografia addominale pur non avendo disturbi e in particolare dell'ileos-psoas..in quanto a piriforme il mio osteopata.con il suo team avevano escluso cio' dando invece credito alla sindrome sacro-iliaca che per i neurochirurghi nemmeno esiste e non e' confortata da rx o rm ...eppoi con tutte quelle manipolzioni doveva passare invece proprio con le stesse io ho avuto peggioramento ...
La stenosi che l'ultimo neurochirurgo ha individuato semplicemente ingrandendo un'immagine del dischetto della rm o tac resta l'ipotesi piu' probabile visto che spesso mi fanno male entrambi gli arti ma sempre di piu' la sinistra, dove ho dolore sciatico , perdita sensibilita',atr ofia muscolare checercano di curare con una quantita'abnorme di integratori.
Personalmente io mi sarei gia' operata ma ripeto nessuno a Siena, Bologna, Firenze mi ha consigliato nemmeno la tecnica mininvasiva e solo a Pisa questo neurochirurgo mi ha dato delle chanches per mettere fine al mio calvario
Se il distanziatore non e' proprio la soluzione ideale allora come si interviene per stenosi l5s1 considerando che io ho la sacralizzazione e che sopra c'e' un' ernia anche se contenuta?
La ringrazio per i suoi preziosi consigli e la saluto calorosamente




[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentille signora,
la stenosi del canale si opera ampliando il canale per tutta l'estensione del restringimento, la stenosi foraminale si opera ampliando il forame ristretto.
Tutto qui!
Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie tanto dott. Migliaccio,
lo so' che il medico pietoso non va bene e io stessa sono stata severa con i miei alunni pur volendogli bene ma questa sua risposta non puo' capire il grande conforto che mi da' nella sua semplicita' scioglie un nodo che mi stava soffocando..
Se non chiedo troppo posso consigliarmi con lei quando avro' una proposta certa di intervento?
Tanti saluti
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Certamente!
[#6]
dopo
Utente
Utente
Caro dott.Migliaccio,
In preparazione alla visita col neurochirurgo ho fatto un'elettromiografia ma i risultati mi lasciano perplessa considerando che io ho sciatica sin. con dolore, parestesie ,atrofia...il responso invece 'esaminando anche la destra e' che ci sono segni di reinnervazione collaterale
nel muscolo vasto laterale destro e polifasie nell'adduttore' nel tibiale e nel peroneo mentre quelli sin. sono piu' nella norma...Ora e, vero che non c'e' niente di sicuro a questo mondo ma se anche la stenosi e' nel recesso laterale sin perche' questa anomalia?
Attendo un suo parere anche perche' ora anche una settimana di attesa mi pare troppa...
Grazie
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
essendoci una stenosi del canale è verosimile che più radici possano essere sofferenti.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Caro dott.Migliaccio,
In preparazione alla visita col neurochirurgo ho fatto un'elettromiografia ma i risultati mi lasciano perplessa considerando che io ho sciatica sin. con dolore, parestesie ,atrofia...il responso invece 'esaminando anche la destra e' che ci sono segni di reinnervazione collaterale
nel muscolo vasto laterale destro e polifasie nell'adduttore' nel tibiale e nel peroneo mentre quelli sin. sono piu' nella norma...Ora e, vero che non c'e' niente di sicuro a questo mondo ma se anche la stenosi e' nel recesso laterale sin perche' questa anomalia?
Attendo un suo parere anche perche' ora anche una settimana di attesa mi pare troppa...
Grazie
[#9]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Cara signora,
non posso che confermare che essendoci una stenosi del canale è verosimile che più radici possano essere sofferenti.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio