Infiammazione nervo sciatico, possibile ernia

Buongiorno,
Vi scrivo in questo momento che sto morendo di dolore ed aspettando che il mio medico di base, venga presso la mia abitazione per darmi qualsiasi specie di antidolorofico in commercio, adorerei la morfina in questo momento!

Partite dal presupposto che sono una s.i.g.a..a. per quel che concerne la salute,
nelle mie varie sfighe di salute ieri mi sono piegata in modo del tutto normale per dare da mangiare al mio cane e ho sentito un dolore pazzesco alla natica destra.
Dal tipo di dolore ho subito capito trattarsi di un nervo, e di lì a poco non riuscivo piu' a muovermi dal dolore.
Il dolore partiva dalla natica destra parte alta e si irradiava fino all' inizio coscia.
La sera visto che nemmeno con gli antodolorifici passava ho chiamato la guardia medica ( ho una soglia del dolore molto alta) che mi ha fatto un iniezione di voltaren e di miorilassante.
Il dolore non è nè passato nè dimiuito.
Oggi al mio risveglio e finora ancora peggio, ora ho anke un dolore intenso e costante alle vertebre lombari e appena mi muovo sento fitte, come scosse sempre al nervo. inoltre ho un senso di pesantezza e dolore al collo anch' esso non pasa con i comuni antidolrofici via bocca a base di ketoprofene o quant' altro.
Ho prenotato la tac per il primo marzo, ma lo stesso male a parte vorrei capire se possa trattarsi di ernia lombare.

Ho 35 anni, non bevo, non fumo, sono alta 178 cm e sono normopeso.

In passato non ho mai avuto simili dolori anche se ogni tanto mi capitava (a periodi) di avere soprattutto la mattina un dolore nella parte bassa della schiena, a livello lombare, ma appunto sopportando il dolore non ci ho mai dato peso.
Ho dolore anche al collo e la punta del naso è un po anestetizzata, non ho formicolli agli arti inferiori, nò ho perso la sensibilità ai piedi.

Spero potrete darmi un paerere comprendendo che senza una visita risulta dfifficile, anche un aiuto immediato intanto per tamponare il forte dolore, vedevo consigliava di rivolgersi ad un centro di terapia del dolore.

Io vivo a Reggio Emilia e sono disposta a farmi visitare anche privatamente.

grazie per il tempo che vorrete dedicarmi,

Dott.ssa Alessia Zaniboni
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile dottoressa,
è probabile che si tratti di ernia discale L5-S1. A distanza non posso consigliarLe farmaci, ma posso dire, in attesa di fare la RM, di stare a riposo per qualche giorno a letto.
Non mi sembra il caso di parlare, in fase acuta, di terapia del dolore da eseguirsi nei Centri specializzati.
Ne parli con il Suo medico per l'opportunità di utilizzare per 4-5 gg del cortisone e per la scelta della molecola e delle dosi.
Disponibile per eventuali chiarimenti e necessità,La saluto cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
E' stato molto cortese a rispondermi.
Ho atteso l esito della TAC per darle l esito.
La TAC evidenzia:

modesto bulging in corrispondenza dello spazio L3 L4.
protrusione discale globale a livello dello spazio L4 L5 ed L5 S1
addensamento dismogeneo sclerotico delle limitante osse delle ali iliache in corrispondenza delle sincondrosi sacro iliache con reperto più evidente a carico della limitante di dx.

Le sarei grata se poteste darmi un parere e nel caso consigliare dove farmi visitare.

Saluti
az
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Dovrei vedere le immagini radiologiche.
Dove farsi visitare? In un luogo dove c'è un neurochirurgo .)))

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa