La mia ernia cervicale che

Buon giorno Dottore
Mi chiamo Giovanni di 58 anni, ho trovato questo sito molto interessante e volevo dei chiarimenti per la mia Ernia cervicale che da un po di mesi mi sta dando dei forti dolori al braccio destro e 3,4,5, dito della mano destra.Le dita in questione e la mano ho difficolta a muoverle e la mano nel tratto pollice indice si e svuotata.Vi descrivo il referto RM Cervicale:A C2-C3 ernia discale posteriore mediana paramediana sinistra
A C3-C4 e C4-C5 protusione discale posteriore mediana
A C5-C6 ernia discale posteriore mediana paramediana destra
A C6-C7 ernia discale posteriore mediana paramedana laterale destra migrata cranialmente
Regolare l'ampiezza del canale vertebrale.
Non alterazioni del segnale a carico della corda midollare esaminata.
Vi allego anche esame Eletromiografico: Nel muscolo estensione comune delle dita di destra denervazione a riposo,silenzio elettrico;nel muscolo abdutore del V° dito di destra scarsa denervazione a riposo,reclutamento marcatamente ridotto,voltaggio ridotto.Scarse ed aumentate di latenza le risposte F dopo stimolazione del nervo ulnare di destra al polso;normali numericamente e modestamente aumentate di latenzale risposte F dopo stimolazione del nervo mediano di destra al polso.Normale la VCM del nervo mediano di destra nel tratto gomito polso,lieve aumento della latenza distale;normale l'ampiezza della risposta M evocata in sede distale.Normale la VCM del nervo ulnare di destra nel tratto gomito polso e nel tratto olecranico,normale la latenza distale,ridotta l'ampiezza della risposta M evocata in sede distale.Rallentata la VCS del nervo mediano di destra nel tratto III° dito polso, ridotta l'amiezza del SAP evocato.Normale la VCS del nervo ulnare di destra,normale l'amiezza del SAP evocato.
Conclusioni:Marcati segni di danno neurogeno C7-C8 a destra:segni di denervazione con scarsi segni di reinnervazione.Modesti segni neurografici di demielizzazzione segmentaria sensitivo-motoria del nervo mediano di destra nel nervo carpale. MI ha visitato un neurochirurgo del policlinico di Bari dott.Calace dicendomi che devo operarmi, il problema ho paura ad operarmi ho sentito cure con infiltrazioni ma il dottore mi dice che l'ernia e dura e non ce altro da fare che operare vorrei un suo parere se ci sono tecniche meno invasive e come contattare le strutture.
La ringrazio per la sua attenzione
Giovanni
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Egregio signore, confermo l'orientamento espresso dal Collega ed in particolare sottolineo che in un caso di conclamata radicolonevrite quale quella da cui lei è affetto è l'unica misura veramente efficace e risolutiva. Nel contempo la dissuado dall'andare alla ricerca di rimedi miracolistici che sono di dubbia utilità e sovente ingenerano delusione e frustrazione nel paziente e, causando una dilazione della terapia appropriata, finiscono per peggiorare il quadro clinico. Cordialità

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dr Mauro la ringrazio per la sua tempestiva risposta, sinceramente speravo in qualcosa di meno invasivo e superare la paura che ho per le operazioni cosi delicate.Cerchero di farmi forza saluti Giovanni

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa