Utente
Salve ,da diversi anni soffro di lombosciatalgie frequenti(basta una camminata lunga) ,dolori al collo ,alla spalla ,formicolio alla mano la notte,dolori lombari acuti e nell episodio più recente mi sono completamente bloccata ,un colpo di tosse o uno starnuto mi dà dolore a letto sto male idem in auto e seduta .Rm rachide cervicale: segni di spondilouncoartrosi a livelloC5C6 e C6C7 a tale livello sono presenti formazioni osteofitiche che associate a modesto building discale determinano modica impronta a sbarra sul sacco durale .Non alterazioni a carico del midollo.riduzione della fisiologica lordosi.Rm rachide lombo-sacrale: iniziali segni di spondilosi a livelloL3 L4 .A livelloL2L3formazione erniaria centimetrica che impronta il sacco durale ,a livelloL3L4 protusione discale ad ampio raggio con Modica impronta sul sacco durale ,a livelloL4L5building discale senza impronta sul sacco durale ,a livello L5s1 protusione discale ad ampio raggio con focalizzazione pseudo erniaria sub centimetrica e modesta impronta sul sacco durale .Non alterazioni a carico del midollo.Conclusione dall ultimo episodio in cui mi sono bloccata con la gamba e la vita ora sto prendendo cortisone(medrol)tachipirina da 1000 e tiiobec 800...il tutto per 12 giorni cura data da un ortopedico ...a seguire tecar terapia e ginnastica posturale che avevo già iniziato da 5 mesi ma ora sospesa per le forti contratture riscontrate nella visita....poi in precedenza chi mi dice(sempre o neurochirurghi o ortopedici!) fai nuoto fai ciclismo fai questo fai quello....ce ne fosse uno che mi spiega perché ogni 3 per 2 ho dolore e sono impedita nei più banali dei movimenti....chiaro che sono le ernie e le protusioni però non capisco perché le soluzioni non risultano mai uguali .....quindi io inizio a fare una terapia e poi ho dolore lo stesso interrompo e provo magari l altra soluzione.....e'tutta una confusione senza risolvere mai nulla!!! Cosa mi consigliate voi? A proposito con il caldo sto meglio ma è' solo un miglioramento temporaneo .. Grazie a chi mi risponderà

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,

per una diagnosi di certezza è necessaria la visita medica e la valutazione visiva delle immagini della RM e degli altri eventuali esami eseguiti.
Detto questo, da ciò che Lei riporta è verosimile che quanto riscontrato sia in sede cervicale che lombare, possa essere la causa dei Suoi sintomi.

Sono però da valutare attentamente perché non tutto ciò che un radiologo,giustamente, descrive ha importanza clinica.
Inoltre anche una piccola ernia può essere più significativa di una grossa ernia.

Una terapia è finalizzata a rimuovere la causa che provoca i sintomi, per questo si distinguono le terapie sintomatiche da quelle causali, agendo le prime su sintomi quali dolore,contattura ecc, le seconde su ciò che li procura.

La valutazione clinica diretta serve proprio a questo, anche per evitare di assumere farmaci (cortisone, antidolorifici ecc,) per un tempo prolungato, il che non è privo di rischi.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti invio cordiali saluti


Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dott Migliaccio per la sua celere risposta ma non ho capito bene cosa mi consiglia ...sono d'accordo con lei quando dice che la valutazione clinica diretta e'essenziale ma io più che farmi visitare a distanza di anni sia da 2 neurochirurghi (dei quali uno mi diagnosticava nel 2008 cervicalgia cronica da grave discopatia C5/6 C6/7 con ernia cervicale forte contrattura muscolare latero cervicale dx..consigliandomi ciclo di osteopatia terapia del calore ciclo di ultra suoni ,l altro invece nel 2014 mi diagnosticava cervicalgia lombalgia sciatalgia e cervicobrachialgia dolorabilita' su sacro iliaca dx e le varie protusioni ...terapia: algix per 15 g ginnastica posturale ) oggi 2016 vado dall ortopedico visto che ancora spesso lamento dolori diffusi alla colonna , spalla ,mano, vita ,gambe...e mi dice che per l ernia cervicale devo conviverci evitare sforzi ecc.... Ho tutto il rachide rigido e forti contratture su tutta la colonna ...opta per una forte terapia fra un mese si vedrà ! Medrol tachipirina da 1000 e tiobec poi tecar se miglioro ginnastica posturale per riequilibrio perché mi ha detto che pendo troppo su un lato andando così a infiammare tutta la parte dove io ho sempre dolore! Insomma egregio dott Migliaccio sinceramente a me sembra che fra tutti se non sei operabile , o sei un caso grave ,ti sottovalutino un po'...non che io pretenda o voglia essere grave per forza ci mancherebbe altro però non essere in grado di sopportare un viaggio per più di un ora che sia auto , aereo o anche stando semplicemente seduta sul divano oppure non essere libera di fare una bella camminata che arrivo a casa zoppicando questo tanto per fare un esempio e da questi medici non ho avuto un minimo di risposta e ti liquidano sempre con le medicine!! Mah sinceramente sono un po' sdubbiata..... Saluti

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
a distanza non posso consigliarLe molto.
Per poter prescrivere una terapia, come Le dicevo, è indispensabile la valutazione clinica diretta.
Posso intuire che i Suoi sintomi derivino dalla patologia evidenziata alla colonna sia cervicale che lombare, ma non ho elemeti sufficienti, soprattutto oggettivi, per dirLe se e in che sede eventualmente è indicato l'intervento chirurgico.
L'ipotesi che sia necessario intervenire chirurgicamente deriva anche dal fatto che qualsiasi terapia conservativa finora attuata non ha dato risultati soddisfacenti.
Quale consiglio Le posso dare se non valuto direttamente e obiettivamente i sintomi e le immagine degli esami ?

Sempre disponibile per ogni necessità o chiarimento, Le invio cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dott Migliaccio....torno a scriverle perché a distanza di un mese e mezzo dalla cura di cortisone fatta sono nuovamente con il dolore che si irradia dal gluteo fino al ginocchio e su nella fascia lombare sto bene solo in piedi....che faccio l ennesima visita da chi? Neurochirurgo fisioterapista o ortopedico? Nella speranza di trovare qualcuno che ti consideri anche se magari non sei gravissima? Per caso lei mi puo ' indicare qualcuno di sua conoscenza nella mia provincia? (Pisa) la ringrazio

[#5]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
non è possibile indicare nomi di medici e/o di Strutture Sanitarie se non genericamente.
Lei può rivolgersi alla Neurochirurgia di PIsa.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#6]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#7] dopo  
Utente
salve, ad oggi lamento ancora forte dolore lombare che si estende al gluteo destro (di più) e sinistro ..ho fatto una RM :ridotta lordosi lombare,ridotto lo spazio intersomatico L3L4 con segni di spondiloartrosi locoregionali. Processi degenerativi discali daL2 al sacro. Scoliosi sinistro convessa con associata rotazione metamerica in senso orario .Ad L2/L3 focalita ' erniaria posterolaterale preforaminale sinistra. Building discale L3L4 con modica impronta sul sacco durale ed impegno posterolaterale preforaminale bilaterale .building discale L4L5con impegno preforaminale bilateralmente .building di scale L5/s1 con lieve impegno posterolaterale bilaterale......
ho iniziato esercizi di yoga quali allungamenti stretching ....cammino almeno un ora per 3/4 volte la settimana ma il dolore ormai è cronico da circa un anno non va mai via......

[#8]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
fermo restando che le diagnosi a distanza non sono possibili (seppur intuibili) e di conseguenza indicare soluzioni terapeutiche, stando a quanto Lei racconta, in particolare della inefficacia della terapia medica, leggendo il referto (pur insufficiente in assenza delle immagini) ritengo che la terapia potrebbe essere chirurgica, confermando quanto già Le ho espresso nei post precedenti.
E cioè che la conferma, l'eventuale metodica e tecnica chirurgica non è possibile ipotizzarla a distanza.

Resto disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti e necessità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano