Danno neurologico arto superiore a seguito lussazione

Buonasera, mi rivolgo a Voi per ottenere un parere in merito al caso personale che mi preme sottopotVi. 10 gg fa, a seguito di un banale incidente domestico, ho subito una lussazione alla spalla dx, l'omero con la manovra - effettuata in anestesia totale a seguito di mia espressa richiesta - è rientrato nella sua sede ed ora ho il tutore per altri 10 gg; la mano e l'avambraccio però non hanno ripreso la loro funzionalità e sono praticamente "morti", riesco infatti a muovere poco soltanto le ultime 3 dita della mano pur avvertendo condizioni di normalità nel braccio mentre dal gomito in giù formicolio e qc tipo scossa elettrica ... In P.S. mi hanno detto che il nervo del braccio è vivo, ma potrebbe aver subito una forte tensione e quindi essere in sofferenza e recuperare nel giro di qualche altro giorno. E' possiibile?! Mi è stata anche fissata l'lelettromiografia tra 10 gg. Poichè temo qualche danno serio, chiedo cortesemente quanto segue:
1. la funzionalità dell'arto è compromessa o posso sperare in un completo recupero?
2. se sì, con quali mezzi ed in che tempi (settimane o mesi)?
3. oltre ad alcuni movimenti di ginnastica passiva alle dita ed al polso, si può fare qualcosa x riattivare ed ivitare di perdere tempo prezioso?
Vi ringrazio per la risposta che vorrete cortesemente fornirmi.
Attendo con ansia e porgo cordiali saluti.
BDF
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
mi sembra di capire che sia stata effettuata una riduzione manuale di lussazione della spalla in narcosi seppur tale manovra generalmente si esegue da svegli.

E' verosimile che si sia verificato uno stiramento, verosimilmente, del nervo ulnare che, per le modalità descritte, dovrebbe essere reversibile in tempi non lunghissimi.

Sarà necessario un periodo di riabilitazione, ma che a distanza non si può predeterminare.

Con i migliori auguri
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno, ringrazio sentitamente il dott. Migliaccio per la tempestiva e rincuorante risposta; confido dunque di poter, trascorsi i 20 gg di immobilizzazione con tutore, effettuare l'EMG e iniziare la riabilitazione!
Grazie ancora di cuore e cordiali saluti.
A risentirci
BDF
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, l'esito dell'EMG fatta a distanza di 19 gg. dal trauma è il seguente:
""lesione del plesso br. dx C5-C8 con danno anche assonale, maggiormente in C6+C7""
Nel frattempo la situazione è praticamente invariata nel senso che dal gomito in giù avambraccio e mano sono praticamente "morti"!
Speranze dunque di recupero della completa funzionalità?!?
e soprattutto con quali tempi (settimane o mesi)?!?
Ringrazio per la cortese risposta e porgo i saluti più cordiali.
[#4]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
a distanza è proprio impossibile dare una risposta esauriente.
Bisogna avere un quadro completo dell'esame elettromiografico.
In ogni caso il danno assonale (verosimilmente riferito al termine "assonotmesi") è un danno di una certa gravità e le possibilità di recupero dipendono da molti fattori.
Inoltre la descrizione di "danno ANCHE assonale" fa sospettare che altre strutture anatomo-funzionali del nervo siano state interessate.
Non è poi facile comprendere come una semplice manovra quale è quella della riduzione manuale della lussazione (ovviamente da eseguirsi da persona esperta), abbia potuto creare un tale danno.
In ogni caso il periodo non sarà brevissimo.
Saranno necessarie terapie riabilitative.

Con cordialità ed auguri
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo per la pronta risposta!
Comprendo come a distanza sia complicato esprimere circostanziato parere, conscia che le variabili sono molteplici, io però più di quello che leggo non riesco a dire in aggiunta a quanto già riferito...
Relativamente alla manovra posso affermare essere stata fatta da un primario ortopedico in P.S. in anestesia totale, da me espressamente richiesta per il dolore lancinante.
Posso inoltre aggiungere che all'atto dell'urto ho avuto la sensazione che il nervo si fosse spezzato perchè in tempo zero il braccio è divenuto flaccido e la mano a vista d'occhio ha perso ogni funzione divenendo fredda e bianca; soltanto dopo la manovra ha riacquistato colore e temperatura.
Confido comunque e spero vivamente in una completa ripresa!
La ringrazio infinitamente e ... La terrò informata.
Ancora cordiali saluti
[#6]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Quindi il danno al nervo si è verificato durante l'incidente e non a seguito della manovra di riduzione della lussazione.
Ci vorrà tempo. Auguri
[#7]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora e cordiali saluti a Lei!
[#8]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, apprendo da una Sua risposta che il quesito risulta pervenuto più di una volta!
L'errato inoltro non deve intendersi ricondotto ad una precisa scelta, a scorrettezza, oppure allo scarso soddisfacimento della consulenza, bensì a problemi probabilmente legati alla connessione o al sever; ieri sera infatti erano emerse importanti difficoltà nel funzionamento del sito e nell'inoltro.
Speriamo altresì che non ne emergano altri erroneamente inviati nel tempo di cattivo funzionamento sel sistema!
Mi scuso per l'involontario inconveniente e La saluto cordialmente.
[#9]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Va bene. Succede. Comunque il Suo quesito verrà letto anche dai neurologi che, certamente, daranno anche il loro parere.

Cordiali saluti
[#10]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, l'importante è che con Lei mi sia chiarita.
Leggeremo quindi anche l'eventuale altra risposta!
Buon lavoro e cordiali saluti.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa