Sbandamenti vertigini e dolore sciatico

Buongiorno dottori. Ho bisogno di un consulto.
Sono una ragazza di 27 anni con l'ansia alle stelle.
Vi racconto la mia condizione da diversi mesi.
Partiamo da gennaio. Andavo in palestra e un giorno mentre eseguivo lo squat con pesi, notai un dolore all'altezza della natica. Da quel giorno non ho più eseguito squat per questo fastidio che non si è più tolto. Ogni tanto notavo che quando assumevo certe posizioni tipo raddrizzandomi con la schiena, avvertivo questo dolore nella natica sx. Ogni tanto mi viene un dolore nella gamba(dietro al polpaccio) con fitte al piede e congelamento dell'ultimo soprattutto quando sono sdraiata. Mentre seduta sento tirare fino a dietro la coscia. Non avevo mai notato questi fastidi perché credevo fosse dovuto quando stavo troppo tempo in macchina a guidare o all inpiedi. Bene. Il mese di aprile mi accorsi un giorno di avere vertigini. Mi durarono per qualche giorno e credevo fossero dovute all antibiotico che stavo prendendo. A giugno si ripresentatono durando una settimana. Mi sentivo sbandare mentre camminavo. Più di un mese fa di nuovo.um giorno al lavoro abbassando la testa sul telefono sentiì una forte vertigine che mi duró qualche secondo. Da lì il mio srnso di sbandamento e confusione ritornarono. Nei gg seguenti Andai al pronto soccorso che mi sentivo svenire. Mi fecero gli esami del sangue e l'esame vestibolare (un maschera sugli occhi) facendomi fare scatti con la testa. Comunque lì tutto negativo. Ma da quel giorno le mie vertigini e sbandamenti non sono più andati via. Mi sento come fossi sempre ubriaca, la testa in stand by, tremori alle mani e quando cammino mi sento sbandare. Tutti i miei sintomi peggiorano quando mi agito parlando con qualcuno imbarazzata, quando sono seduta a tavola, quando sono in un centro commerciale, quando sono in luoghi chiusi. A volte mi è capitato di avere fastidio alla luce, al suono, imsomma una serie di sintomi che non mi fanno vivere più. E questo senso di vertigine e sbandamenti continui. Ho eseguito una visita otorinolaringoiatria :tutto perfetto. A parte una forte sinusite prescrivendomi una rm facciale per vedere i muchi e un encefalo per calmare i miei dubbi di malattie. Ho eseguito una visita neurologica successivamente. Tutto perfetto. Mi ha confermato la rm encefalo per farmi calmare. E mi ha riscontrato una depressione prescrivendomi un antidepressivo"sertralina".
Che non voglio assolutamente prendere.
A questo punto mi chiedo. Può essere un altro il mio problema? Visto che le mie vertigini appaiono anche quando a volte faccio movimenti con la testa e si alimentano con il mio stato ansioso. (Sto bene quamdo guido o sono sdraiata). Sono esasperata. Non so più a chi rivolgermi. Il medico curante mi ha detto di iniziare la cura che mi ha dato il neurologo e non ha voluto prescrivermi la rm. Ma io sono molto preoccupata e ho paura di avere qualcosa. Qualcuno sa darmi spiegazioni. Vi ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Rosario Maugeri Neurochirurgo 4
Buonasera.
Da quanto si evince:

L'obiettività neurologica è negativa.
La consulenza otorinolaringoiatrica non ha documentato patologie specifiche legate all'organo dell'equilibrio.
Persiste, tuttavia, una sindrome vertiginosa che aumenta in determinate condizioni .
Le consiglio, qualora già non fosse stata fatta , una RMN encefalo.
Se questa fosse negativa per patologia, potrebbe essere utile una valutazione da parte di uno psicologo che potrebbe aiutarla a gestire meglio un eventuale disturbo d'ansia.
In atto non sembra vi siano patologie di pertinenza neurochirurgica.

Cordialità

Rosario Maugeri

Dr. Rosario Maugeri

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa