Utente
Gentili Dottori buon giorno,sono il papà di una bambina di 8 anni ,in seguito ad una caduta avvenuta a metà settembre con sospetto trauma cranico negativo alla tac ,a mia figlia è stato riscontrato un abbassamento delle tonsille cerebellari con impegno del forame magno,mia figlia l'anno scoro lamentava occasionalmente giramenti di testa e visione sdoppiata,a seguito di una visita neurologica dove questi sintomi venivano attribuiti a crissi ansiose ,ora dopo il riscontro della risonanza magnetica vorrei capire se secondo voi questi episodi sono riconducibili alla sindrome di Chiari o meno .
Dal referto che riporto non mi è chiara la gravità della sindrome visto che viene valutata in 4 livelli ,sapete gentilmente dirmi a che livello può essere?e se necessario un intervento chirurgico?
REFERTO:
RM ENCEFALO
L'esame e' stato condotto con scansioni assiali, sagittali e coronali utilizzando immagini pesate in
T1, T2, FLAIR, IR e FE.
A livello della giunzione cranio-cervicale si osserva un abbassamento delle tonsille cerebellari, che
superano il contorno osseo del forame occipitale rispettivamente di 11,2 mm a destra e di 13,1 mm
a sinistra, delineando un' anomalia di Chiari. Nello studio della dinamica liquorale, si osserva una
modica riduzione del flusso attorno alle tonsille stesse.
Il IV ventricolo e' mediano e di morfologia regolare; nel compartimento sovratentoriale il sistema
ventricolare mantiene dimensioni nella norma.
Non sono evidenti anomalie o asimmetrie di segnale a carico del parenchima cerebellare, del
tronco e degli emisferi cerebrali.
Lo studio in diffusione non mostra reperti significativi.
Si osserva occasionalmente un ispessimento del tessuto adenoideo.
Il Medico Neuroradiologo
Nel ringraziarvi anticipatamente vi porgo i miei saluti.

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
pur nei grossi limiti della consulenza on line, dal referto trascritto credo che possa essere necessario l'intervento chirurgico.
Si rivolga alla dottoressa Peretta, Primario di Neurochirurgia dell'Ospedale Regina Margherita di Torino, esperta di neurochirurgia pediatrica.

Cordialità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta ,al momento ho inviato la RM al regina margherita e siamo in attesa di valutazione ,vista la lieve sintomatologia spero si riesca ad evitare l'intervento o per lo meno per adesso.
gentilmente mi saaprebbe dire sulla base di quanto ho riportato se si tratta di Chiari 1 o 2 ?
Grazie

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Bisogna vedere le immagini ed eventualmente eseguire lo studio anche della colonna vertebrale. Sembrerebbe comunque del tipo I
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente
Grazie Dottore per la tempestiva risposta, ho già inviato la documentazione al regina Margherita, attendo notizie dal reparto di neurochirurgia.
Le porgo i miei saluti e la ringrazio per la disponibilità e professionalità