Utente
TC rachide lombare.
L'esame viene condotto con scansioni assiali a strato sottile mirate per la valutazione degli spazi intersomatici da L4 ad SI .Si effettuano quindi ricostruzioni sia sul piano coronale che sagittale.
Si dimostra in tal modo regolare allineamento metamerico nei 2 piani dello spazio.
E presente evidente quadro spondilodiscoartrosico al passaggio L5-Sl con sclerosi delle limitanti ossee affrontate ed osteofitosi somatica sul versante anteriore.
Si conferma accenno a canale lombare stretto congenito sul piano sagittale.
L'esame dello spazio L4 -L5 dimostra disco di spessore ancora conservato con una ridondanza circonferenziale „xsu Ius fibroso che deter1Ï1ina compressione concentrica sul sacco durale in presenza inoltre di discreta e ipertrofia dei legamenti gialli posteriori. Si associa iniziale conflitto con le radici L5 emergenti bilateralmente.
L'esame dello spazio L5-Sl dimostra disco di spessore ridotto con una grossolana area di degenerazione gassosa nel contesto accentuato rispetto al controllo precedente. Se evidenzia inoltre protrusione discale circonferenziale ad ampio raggio lievemente accentuata in sede paramediana destra con interferenza con la radice SI emergenti da tale lato.
Il confronto effettuato con analoga indagine del 18/09/2014.
vorrei un suo parere grazie o eseguito una tac o fatto anche la fisioterapia a settembre ora la gamba oltre la destra formicola ora mi formicola anche la sinistra dificolta di stare molto in piedi dopo un po mi fa male la schiena meta schiena e in fondo schiena o prenotato una visita neurochirurgica o troppo male cosa posso fare la tac forse ora e vecchia lo fatta ad aprile ma i dolori ricominciano di nuovo

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
E' presumibile che i Suoi disturbi siano in correlazione con il quadro tac appena descritto.
Occorrerebbe che Lei si sottoponesse a visita neurochirurgica per eviendiare quale dei due livelli sia il responsabile della sintomatologia.
Può essere che sia utile un trattamento conservativo con infiltrazioni (ad es.).
Può, invece, emergere che sia indicato (ad es. per il lungo periodo trascorso o per la presenza di deficit) un trattamento mininvasivo in anestesia locale a livello di una/due radici spinali.
Se ha piacere legga gli articoli, nella mia pagina blog, che ho scritto sull'argomento.
Cordialmente.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
buongiorno o letto la sua risposta ,lei riceve in ospedale con mutua se voglio venire da lei x una visita neurochirurgica ,infiltrazioni le ho fatte qualche settimana fa prescritta dal medico curante x ora senza risultato grazie

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Bisogna che Lei sia visto in ambulatorio neurochirurgico.
A Milano ricevo presso la Clinica privata Columbus dove Lei potrà telefonare, se ha piacere, per i particolari circa un'eventuale visita (costo, tempi di attesa...).
Auguri cordiali.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294