Utente
Salve, ho 41 anni, in seguito a forti dolori nella parte bassa della schiena (sopra l'osso sacro) che comunque non coinvolgono le gambe, ho eseguito una risonanza magnetica lombo-sacrale di cui espongo il referto, vorrei sapere se si tratta di una situazione gestibile a livello fisioterapico (mi sembra che la situazione più grave sia L5-S1), grazie.

L'esame è stato eseguito con tecnica TSE, SPIR su piani sagitalli e assiali.

Alterazioni di segnale compatibili con alterazioni distrofico-degenerative interessano i piatti somatici contrapposti L5-S1.
A livello L3-L4 si apprezza fissurazione dell'anello fibroso in sede antero-laterale sinistra come evidenziato da immagine a morfologia semilunare iperintensa nelle sequenze a TR lungo.
A livello posteriore si documenta unicamente minima dilatazione paramediana sinistra dell'anello fibroso che non determina conflitti disco-articolari.
A livello L4-L5 si apprezza dilatazione paramediana destra del disco intersomatico in assenza di conflitti disco-articolari.
Assottigliato e dilatato ad ampio raggio il disco intersomatico L5-S1 che occupa il pavimento del forame di coniugazione di sinistra contraendo rapporto di adiacenza con il decorso intraforaminale della radice L5 bilateralmente.
Il canale vertebrale conserva regolare ampiezza.
Cono midollare normoposizionato, esente da significative compressioni.

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
L'eventuale indicazione al tipo di trattamento (conservativo, chirurgico...) viene, più che dalle immagini rmn, dalla correlazione della storia clinica, con l'esame obbiettivo e le immagini neuroradiologiche.
Ha importanza anche il risultato dei vari trattamenti conservativi, specie in assenza di danni neurologici.
Come vede, sono plurimi i fattori da tenere presente, per cui Le consiglierei una visita neurochirurgica presso un Collega della Sua zona.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
Salve Dr. Della Corte e grazie per la celere riposta, farò sicuramente una visita neurochirurgica ma, nel frattempo, ero cuirioso di capire il grado di "gravità" della situazione in quanto non riesco a capire nemmeno se si tratta di ernia/e o meno.

Grazie ancora, cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Da come viene descritta l'immagine rmn, sembrerebbe più protrusione.
Ma Lei sa che la rmn è un esame statico, nel senso che in un determinato momento si vede fotografata una situazione che non è detto che anche successivamente rimanga invariata.
Anche per ciò, solo l'esame non è sufficiente.
Si affidi ad uno Specialista della Sua zona.
Cordialmente.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294