ernia discale espulsa e protusione all anulus fibroso

Gentili dottori buonasera ,ho 48 anni
dopo 2 mesi di dolori lancinanti alla zona lombare ,gluteo e inguine dicido di sottoprrmi a una risonanza magnetica su consiglio di una fisiatra ed ecco il responso:
lordosi lombare ridotta
nella norma il comportamento di segnale degli elementi intersomatici del tratto .
Ernia discale di verosimile pertinenza L2-L3,espulsa in sede retrosomatica ascendente L2,posteriore paramediana sinistra,che contatta la tasca radicolare L3 di questo lato e il tratto preforaminale della radice L2.
Minima protrusione concentrica dell anulus fibroso a L5-S1,che contatta il sacco durale in contiguita' con le tasche radicolari ma senza segni di conflitto radicolare.
Canale midollare lombare e cono midollare nella norma.


Vi ringrazio per un Vostro gentile riscontro su eventuali cure o terapie e soprattutto se la situazione sia grave o meno.
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Direi che sia opportuno che Lei si faccia vedere da un Neurochirurgo della Sua zona.
Potrebbe esserci indicazione ad un intervento chirurgico; ciò dipende dalla sintomatologia in atto (sia per i dolori che per l'oggettività) e dalle immagini che si evidenzieranno (della risonanza).
Il livello L2-L3 sembra quello interessato.
Se ha piacere chieda al Neurochirurgo se, eventualmente, egli opera con tecnica mininvasiva (per documentarsi su tale tecnica, se Lei ha piacere, legga, fra gli altri, anche quelli che ho scritto e pubblicato sulla mia pagina di questo sito).
Cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa