Neurinoma dell'acustico

Gentilissimi dottori,
vi scrivo per un consulto urgentissimo,
un mio parente ha riscontrato dopo RMN un voluminoso neurinoma,
vi indico di seguito la diagnosi:
L'esame documenta a destra voluminoso neurinoma extra canalare dell'acustico dei diamentri 4,3 x 2,4 x 3,4 circa caratterizzato da marcata e disomogenea impregnazione con numerose microcisti intralesionali ed effetto massa sul tronco encefalico e sull'emisfero cerebellare destro.
il !V ventricolo appare deformato e compresso senza ostacolo e deflusso liquorale .
Sistema ventricolare in asse di dimensioni e morfologia regolare.

I vari medici tutti d'accordo sull'intervento chirurgico, hanno evidenziato i rischi collegati ai nervi facciali e soprattutto al nervo acustico, quindi la perdita totale dell'udito dal lato destro. Vorrei avere un parere e sapere se c'è la possibilità in qualche modo di preservare i nervi, soprattutto quello acustico.
Vi ringrazio anticipatamente, cordiali saluti
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 319 205
Gentile Utente,
innanzitutto deve essere effettuata una valutazione funzionale dell'VIII nervo cranico (il nervo acustico) che è già verosimilmente compromesso. Il nervo facciale (e non i nervi facciali) dal lato ove si è sviluppato il neurinoma, è a rischio di lesione ma le odierne tecniche micro-chirurgiche possono anche preservarlo. La dimensione raggiunta dal neurinoma non offre alterative diverse dall'asportazione.
Saluti cordiali

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Innanzitutto la ringrazio moltissimo per la veloce risposta,dall'esame tonale l'udito risulta diminuito del 30%, c'è un modo per non alterare ulteriormente questo peggioramento con l'intervento? Oppure é inevitabile la perdita totale dell'udito? Qualcuno ha ipotizzato di lasciare una piccola parte per non rovinare ulteriormente il nervo acustico. In questo caso rimarrebbe comunque una funzionalità uditiva?
Potrebbe in questa sede indicarmi il miglior centro cui affidarci?
Grazie ancora,cordialità

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio