Degenerazioni del disco e disidratazione

Stimatissimi dottore salve,
in seguito ad alcuni dolori leggeri che avvertivo alla zona lombare nonché qualche fastidio ma niente di grave ho deciso di farmi una risonanza magnetica con il seguente referto:
L'esame è stato eseguito sul piano sagittale con le sequenze assiali da L1 a S1.
Disidratato appare il disco intersomatico L4-L5 con associati fenomeni degenerativi tipo MODIC 1 dei contrapposti piani vertebrali e note di spondilosi.
A livello di L4-L5 si rileva protrusione discale ad ampio raggio con lieve impegno intraforaminale a sinistra e associata piccola ernia discale paramediana destra in conflitto con la radice omolaterale contigua.
Regolare per morfologia e segnale il cono midollare e le radici della cauda.
Canale spinale di ampiezza normale.
Gradirei avere i vostri preziosi suggerimenti.
Grazie mille.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
a distanza è difficile orientarsi in ipotesi diagnostiche e soprattutto valutare se e quale terapia sia indicata.
Stando al referto vi sono al livello del 4° spazio lombare segni di sofferenza osteo-discale e radicolare (le radici nervose deputate alla innervazione dei muscoli degli arti inferiori) che possono compromettere la funzionalità di uno o entrambi gli arti inferiori.
E' pertanto necessario che Lei consulti di persona un neurochirurgo.
Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2020
Ex utente
La ringrazio per la disponibilità e gentilezza, per una visita neurologica convenzionata devo aspettare fino a fine gennaio, e poiché al lavoro mi rifiutavo di prendere pesi eccessivi da solo mi hanno licenziato e quindi per ora non posso permettermi altro, ma tralasciando tutto vorrei chiederle un consiglio:
Esiste qualche cura farmacologica anche a lunga durata che possa diciamo aiutare la generazione discale?anche integratori ecc per ora non soffro di problemi alle gambe, solo un po di pesantezza, ma il fastidio lo avverto di piu sui lombari.
Grazie ancora.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Nessuna terapia allo stato attuale può far rigenerare un disco.
Bisogna valutare se c'è indicazione a operare oppure ci sono i presupposti per un ciclo di opportuna fisioterapia.
[#4]
dopo
Attivo dal 2009 al 2020
Ex utente
Grazie professore,
In supporto a degli esercizi tipo mkenzie o mezieres, potrei associare una cura con della glucosamina che a quanto ho letto aiuta alle protezione di cartilagini ecc. Inoltre, mi suggerisce di prendere qualche integratore? Qui nella mia zona in Calabria non esiste granché come metodi conservativi.
Grazie cordialmente.
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Se in Calabria non usano mezzi conservativi, spesso solo palliativi, va tutto ad onore di questa regione
[#6]
dopo
Attivo dal 2009 al 2020
Ex utente
Non mi fraintenda, io sono onorato di essere Calabrese, nel chiedere parere in merito alla glucosamina ho esternato il fatto che una buona cura fisioterapica con metodi mkenzie mezieres ecc nella fascia ionica Reggina non sono è facilmente fattibile. Sarei felice di sapere il suo parere in merito alla glucosamina.
Cordialmente.
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Sono calabrese anch'io, seppur vivo a Milano dall'infanzia, ma come può vedere nella mia scheda ho lo studio anche a Gerace, mio paese d'origine.
Per quanto riguarda la glucosamina, seppur viene usata nella osteoartrosi, non c'è evidenza della sua efficacia.
La fisioterapia, possibile secondo le varie scuole e tecniche, è appunto una terapia che va indicata se ce ne sono i presupposti.
Nel Suo caso a distanza, io non posso oggettivamente valutare e indicare la terapia opportuna.

Cordialità

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa