RIMA DI FRATTURA

buongiorno dottore
il 029/01/2018 a seguito di un trauma mi e stato diagnosticato tramite RX: DEFORMITA A CUNEO ANTERIORE DEL SOMA DI D8 IN CEDIMENTO VEROSIMILMENTE NON RECENTE; COESISTONO IRREGOLARITA DEI PROFILI SOMATICI IN SPONDILOSI. REGOLARE ALTEZZA DEI METAMERI IN SEDE LOMBARE.
E TRAMITE TAC : Rima di frattura a carico del soma di di D8 con modesta cuneizzazione a base posteriore.
Mi e stato richiesto un rx di controllo a 40 giorni e questo e il referto: AL CONTROLLO ODIERNO IL REPARTO E DEL TUTTO SOVRAPPONIBILE AL PRECEDENTE ESAME,IN PARTICOLARE SI CONFERMA MODESTA DEFORMAZIONE A CUNEO DEL SOMA DI D8 RIFERIBILE AD ESITO DI PREGRESSO CEDIMETO NON RECENTE DELLA PORZIONE ANTERIORE DEL SOMA. ASPETTO DISCRETAMENTE CONSERVATO DAGLI SPAZI INTERSOMATICI SOPRA E SOTTOSTANTE IL CORPO VERTEBRALE. SEGNI DI MODESTA SPONDILOARTROSI PIU EVIDENTI A CARICO DEGLI ULTIMI METAMERI DORSALI
Siccome non riusciro a vedere lo specialista per 20 giorni sono qui a chiedere un consiglio, dalla ultime lestre eseguite il sembra che a distanza di 40 gorni non ci siano miglioramenti, come e possibile che non si sia iniziato a saldare? anzi sembra addirittura peggiorato!!
La rongrazio in anticipo e porgo cordiali saluti.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
La frattura è stata definita di vecchia data, quindi è consolidata, ma ovviamente non riprende da sola la normale conformazione anatomica.
Se non ha sintomi, non è indicata alcuna terapia.
[#2]
dopo
Utente
Utente
salve in realta ho effettuato anche la risonanza e dal referto risulta frattura di data recente.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
E' necessario che Lei sia visitato dallo specialista

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa