Utente 366XXX
Buona sera a tutto lo staff. Vorrei se possibile un parere su un referto Rm cervicale.
REFERTO: Manifestazioni di spondilosi delle vertebre cervicali. Canale spinale di ampiezza nei limiti. Tenue riduzione del segnaleT2 dei dischi intersomatici da iniziali fenomeni disidratazione. A livello c4-c5 e c5-c6 è presente una modesta protrusione discale mediana posteriore ad ampio raggioche impegna lo spazio subaracnoideo anteriore.
SINTOMI: rigidità collo con fastidi a tutte le articolazioni, testa un pò confusa avvolte emicranie, debolezza generale.
Analisi ematochimiche normali. A segiuto di un incidente stradale in ospedale i hanno fatto 3 tc cerebrale,cervicale,dorsale. dove non si evidenziava nulla di particolare. Neurologo, pisichitra, reumatologo, si indirizzano verso una componente ansiosa. Grazie mille

[#1]  
Dr. Ettore Sannino

24% attività
0% attualità
12% socialità
CASERTA (CE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Buongiorno, Ho letto la sua richiesta ed immediatamente mi sento di tranquillizzarla. Non vi è alcunché di particolarmente allarmante nel suo referto di risonanza. L'unico aspetto insolito è legato ad una discoartrosi cervicale che interessa il suo rachide è che provoca i disturbi che lei lamenta. Le suggerisco di contattare un bravo fisiatra ed intraprendere con lui un percorso fisioterapico per migliorare la sintomatologia. Buona giornata
Dr. Ettore Sannino

[#2] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno. E grazie per la gentile risposta. Le volevo chiedere un ultima cosa. Se ci fosse stato un peggioramento nella tc fatta in ospedale il radiologo sarebbe stato tenuto a segnalare tipo un ernia? Perché della protusione non ne ha fatta menzione. Ritiene opportuno rifare una risonanza del tratto cervicale? Grazie infinite

[#3]  
Dr. Ettore Sannino

24% attività
0% attualità
12% socialità
CASERTA (CE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Buongiorno. Una TAC del tratto cervicale è un esame del tutto insufficiente e di scarso significato clinico. Il radiologo ha probabilmente refertsto l'esame per quello che il limite della metodica consente. Faccia senz'altro una nuova risonanza e poi, semmai, consulti un neurochirurgo che veda l'esame. Buona giornata
Dr. Ettore Sannino

[#4] dopo  
Utente 366XXX

Grazie ancora

[#5] dopo  
Utente 366XXX

Scusi dottore, il mio medico di base non ritiene di farmi fare una nuova rm perché la sintomatologia non la giustifica. In pratica dice che devo tenermi i disturbi. Io penso che l'incidente abbia aggravato la protusione del radice.

[#6] dopo  
Utente 366XXX

Buongiorno a tutti i medici dello staff medici Italia. Sono riuscito a rifare la rm rachide cervicale. Il referto dice: protusione discale mediana e paramediana destra a livello dello spazio intersomatico c4-c5 che impronta la banda suracoidea anteriore. Protusione discale mediana a livello dello spazio intersomatico c5-c6 che impronta la banda subaracnoideo anteriore. Assenza di altre ernie o protrusioni, canale vertebrale di regolare ampiezza, assenza di zone patologiche di alterato segnale a carico del midollo spinale nel tratto esplorato. Il primo referto è sopra descritto. Quale differenza c'è? Come mai ho fastidi di tutti i tipi ossei e viscerali affanno?