Vuoti di memoria

egregio dottore, ho 47 anni anni ed ho sempre condotto una vita attiva, con problemi di salute non gravi. Ultimamente e soprattutto nell'ultimo mese, riscontro lievi vuoti di memoria, ovvero poso una cosa in un posto invece che in un altro e poi lo dimentico. Ho dimenticato anche altre cose o poso il formaggio fuori dal frigo, o compro lo stesso alimento due volte eccetera. Ho notato anche che a volte utilizzo una parola al posto di un'altra , ma raramente ad esempio sapore al posto di odore. Sono piccole difficoltà , che però non si attenuano .
Gradirei una risposta.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Egregio Utente,
accusare dei disturbi lievi della memoria come lei riferisce nel suo resoconto anamnestico può esprimere, in un soggetto ancor giovane quale lei è, solamente un deficit del processo di attenzione e non essere necessariamente inquadrato come un disturbo della memoria.
Se vuole una panoramica più vasta sull'argomento, può leggere questo mio articolo su Medicitalia di cui le accludo il link:
https://www.medicitalia.it/salute/neurologia/204-disturbo-memoria.html
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Le difficoltà a cui accennavo sono ingravescenti, insieme ad un senso di stanchezza crescente , pur non svolgendo particolari attività fisiche . E' come se non ce la facessi più e le attività che svolgevo normalmente fino ad un anno fa mi risultano gravose. Cosa può essere ?
Da premettere che non sono depressa
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Innanzitutto Le chiedo scusa, gentile signora, se erroneamente mi sono rivolto a lei al maschile. Per rispondere alla sua replica però è necessario che decida di farsi valutare clinicamente da un Neurologo della sua città, in quanto online più che darle un indirizzo diagnostico generico purtroppo non mi è possibile.

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Mi è stato diagnosticato un esaurimento nervoso, ma non ho nessuna malattia neuro degenerativa.
Devo stare tranquilla, distrarmi, ma non è facile , perché vivo in una situazione familiare difficile.
Vorrei una soluzione per riprendermi , credo abbiano detto che soffro anche di depressione .
[#5]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Il disturbo della memoria è un segno che è quasi sempre concomitante con uno stato depressivo. Infatti, quando si presenta al Neurologo un paziente che lamenta questo fenomeno, per prima cosa si deve escludere che non soffra di depressione.
Comprendo il suo disagio per la situazione di difficoltà esistenziale che ha menzionato, ma posso solo consigliarle di affidarsi alle cure di uno Specialista che la aiuti a ritrovare il suo equilibrio.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa